Home Imprese Sostenibili Sostenibilità nel mercato delle “closures”

Sostenibilità nel mercato delle “closures”

città: Alessandria - pubblicato il: - ultima modifica: 11 Dicembre 2019
guala closures sostenibilità

Guala Closures Group, realtà produttiva italiana attenta alla sostenibilità e all’innovazione dei suoi prodotti, inaugura un impianto di trigenerazione per efficientare la produzione energetica del suo sito industriale

Sostenibilità ambientale, economica e sociale: immaginatevi per un’azienda che produce 15 miliardi di tappi ogni anno cosa significhi riuscire a risparmiare energia e materiale, continuando a innovare.

È quanto riesce a fare Guala Closured Group, realtà di rilievo nel settore delle chiusure di sicurezza per acqua, olio, liquori e vino, presente in Italia con 2 siti produttivi (Spinetta Marengo in provincia di Alessandria – dove c’è anche un centro di ricerca – e Termoli in provincia di Campobasso).

L’occasione per conoscere questa importante realtà industriale è l’inaugurazione dell’impianto di trigenerazione da 2MW presso il sito industriale in provincia di Alessandria.

L’impianto produrrà il 75% del fabbisogno di energia elettrica e il 90% delle esigenze di energia termica e frigorifera dello stabilimento, consentendo una riduzione dei consumi di elettricità, acqua e le emissioni di CO2.

In particolare, si prevede di risparmiare almeno il 25% delle emissioni, abbattendole di circa 328 tonnellate ogni anno: considerando l’impatto su un decennio, questa riduzione equivale alla stessa quantità di CO2 che verrebbe assorbita da 4.688 alberi durante la loro vita utile.

Il progetto è stato realizzato grazie a E.On Business Solutions, che si è assunta la responsabilità e l’onere per l’investimento e per la gestione dell’impianto.

impianto di trigenerazione guala closures

Un’attenzione alla sostenibilità sempre presente nelle attività dell’azienda che oltre alla sfida per la riduzione del consumo energetico e l’uso di energia verde ha deciso di puntare anche su un uso razionale e sostenibile delle materie prime, ma anche sul supporto alle comunità locali.

Per questo attraverso i suoi 5 centri di ricerca – 4 di prodotto (Spinetta in Italia, Scozia, Polonia e Messico) e uno sulle tecnologie innovative in Lussemburgo – Guala Closures sviluppa innovazione sostenibile e attenta all’ambiente.

Come i GreenCaps, tappi interamente in alluminio riciclabile che consentono il recupero anche della parte inferiore del tappo; o come i tappi anti riempimento in plastica che utilizzano oggi il 20% in meno di plastica.

Interessanti anche le innovazioni di prodotto tecnologiche come i tappi connessi (connected closures), che contengono un chip Nfc e, colloquiando con uno smartphone, sono in grado di fornire informazioni aggiuntive sul prodotto, piuttosto che tracciare la sua provenienza e la distribuzione.

La sostenibilità per Guala Closures è però anche supportare le comunità del suo territorio; così in Messico e India sono attivi programmi per la riforestazione del territorio e per il supporto alle popolazioni locali nella salvaguardia dell’ambiente e nel miglioramento delle loro condizioni di vita.

contributo a istituto volta di alessandria da parte di guala closures
Maria Elena Dealessi, dirigente scolastico dell’ITIS Volta riceve il contributo da parte di Guala Closures

In Italia invece, nella giornata odierna, l’azienda ha donato all’Istituto Alessandro Volta di Alessandria 30.000 euro per la realizzazione di un laboratorio di chimica strumentale.

Un segnale importante perché l’educazione dei giovani è il primo tassello per la crescita di un sistema Paese sano, efficiente e sostenibile.

Condividi: