Home Pets Quando Fido va in vacanza

Quando Fido va in vacanza

pubblicato il:
dog manager

Un corso per formare dog manager, nuove figure professionali nell’ambito turistico ed etologico. A tutti gli effetti membri della famiglia, sempre di più i cani condividono con noi anche il tempo libero. Un segno di evoluzione sociale e di maggiore sensibilità

Nasce il nuovo corso Dog Manager Ihod (Ideal Habitat Of Dog) per formare professionisti nell’ambito del turismo a misura di cane. Il corso è stato creato dall’associazione Baubeach Village, che nel 1998 ha fondato la prima spiaggia per cani liberi a Maccarese, nel litorale laziale.

L’obiettivo è quello di formare persone in grado di gestire in modo etologicamente corretto spazi privati e pubblici, ricreativi o turistici. L’iniziativa nasce dalla sempre maggiore presenza di cani nei luoghi di svago e di villeggiatura insieme alle loro famiglie.

Patrizia Daffinà, presidente del Baubeach Village spiega come è nata l’idea: “Poiché la richiesta di professionisti cinofili è in forte crescita, abbiamo deciso di trasferire la nostra esperienza e il nostro know-how a chi voglia lavorare in un contesto stimolante e moderno, a contatto con un grande numero di cani, seguendo l’approccio empatico relazionale applicato a una gamma di diverse attività che garantiscano il rispetto dell’etologia del cane e, naturalmente, alti standard di sicurezza e qualità. Il professionista che uscirà dal corso sarà in grado di ripetere la nostra esperienza in contesti diversi, che trasformeranno aree ricreative o turistiche in luoghi di convivenza ideale uomo-cane“.

Il corso, tenuto da 20 docenti, prevede un totale di 100 ore (70 di didattica e 30 di tirocinio) nei fine settimana dal primo febbraio a metà giugno 2020 nella sede dell’associazione a Fregene e nello stabilimento balneare a Maccarese immersi nella natura.

Al corso è inoltre possibile aggiungere un programma integrativo per diventare educatore cinofilo di primo livello scegliendo il percorso di 48 ore di Siua, la Scuola di Interazione Uomo-Animale diretta da Roberto Marchesini, oppure 80 ore con la certificazione Aics Cinofila e Virtues Academy Roma.

A chi si rivolge il corso per diventare dog manager? A educatori cinofili che vogliano ampliare i propri orizzonti professionali; imprenditori che vogliano esercitare una nuova professione legata al benessere degli animali; gestori di spazi dog friendly che vogliano ottenere i massimi standard di qualità e sicurezza professionale nella realizzazione di spiagge attrezzate, agriturismi, villaggi turistici, parchi, pensioni per cani, asili diurni; amministratori pubblici che vogliano istituire borse di studio per creare professionisti in grado di gestire luoghi a misura di cane come, per esempio, parchi in città o aree cani; neofiti con la passione per gli animali.

Quali saranno le competenze del dog manager? Innanzitutto una conoscenza dell’etologia relazionale del cane ma anche conosce professionali in ambito turistico balneare, capacità di programmare attività ricreative, artistiche e sportive, la capacità di relazionarsi con le amministrazioni locali per la realizzazione di aree pubbliche per i cani con adeguati standard di sicurezza e servizi in linea con le reali necessità etologiche del cane.

Troppo spesso ancora si trovano aree non sicure e non curate, asili e pensioni dove i cani sono detenuti nei box. Patrizia Daffinà aggiunge che questo corso ha anche l’obiettivo di migliorare il rapporto uomo-cane rendendolo più naturale e offrendo la possibilità ai cani di vivere gli spazi e il tempo fuori dalle mura domestiche in una dimensione di libertà, socializzazione e apprendimento.

Condividi: