Home Imprese Sostenibili La battaglia per il clima è globale, da Venezia fino alla Patagonia

La battaglia per il clima è globale, da Venezia fino alla Patagonia

città: Venezia - pubblicato il:
campamento climatico
Comunidad Pillán Mahuiza, Corcovado, Provincia de Chubut, Argentina. Septiembre 2017

Appello mondiale in difesa del Pianeta: dal 7 al 10 febbraio, in Patagonia, si svolgerà il Campamento Climático, organizzato dal Movimento di Donne Indigene per il Buen Vivir che chiamano a raccolta tutti gli attivisti ambientali

Non è bello parlare di battaglia e usare locuzioni come “chiamata alle armi”, ma la gravità degli effetti causati dai cambiamenti climatici non lascia spazio alla dolcezza: dobbiamo intervenire, tutti, presto e con decisione per spronare chi governa ad adottare soluzioni che portino alla risoluzione dei problemi causati dall’uomo stesso.

Una situazione che in alcune regioni del mondo più che in altre – per esempio nelle zone dell’Argentina in cui il movimento si è sviluppato – mette a rischio la sopravvivenza degli abitanti.

Per questo, scrivono le attiviste, “noi del Movimento di Donne Indigene per il Buen Vivir diciamo che siamo noi a soffrire sui nostri corpi i principali costi e le responsabilità ambientali. Siamo il settore della popolazione, per lo meno in Argentina, che subisce maggiormente i cambiamenti climatici, per esempio, nei dintorni della comunità Mbya Guaranà di Misiones, dove fiumi e laghi sono prosciugati, le donne sono costrette a camminare per chilometri per lavare i vestiti, oppure le sorelle indigene di Wichi, Qom devono alzarsi alle tre del mattino per riempire un secchio d’acqua“.

Il Campamento Climático, indetto dal Movimiento de Mujeres Indígenas por el Buen Vivir, si svolgerà da venerdì 7 a domenica 10 febbraio nella comunità indigena Pillán Mahuiza situata a 10 chilometri dal paese di Corcovado.

Pillán Mahuiza è stata scelta perché rappresenta una delle prima esperienze di recupero della terra ancestrale sottratta agli indigeni e di una sua riconversione a uso agricolo e pastorale.

Alla chiamata globale hanno risposto una ventina di attiviste e attivisti di Fridays For Future, dell’associazione Ya Basta Edi Bese e di Non Una di Meno raggiungerà le comunità indigene mapuche delle provincie di Rio Negro e Chubut, Patagonia argentina, per partecipare al Campamento Climático: Los pueblos contra el Terricidio, en defensa de la vida y los territorios.

La carovana che sta per partire dall’Italia non ha solo lo scopo di partecipare all’incontro in difesa del clima ma anche di incontrare le tante comunità indigene che hanno rifiutato di abbandonare la loro terra e di raccontare le loro storie di resistenza alle multinazionali estrattiviste e alle pratiche di sfruttamento intensivo.

Il Campamento Climático in Argentina continua idealmente l’esperienza del primo Venice Climate Camp, svoltosi a settembre nella città lagunare.

Condividi: