Home Imprese Sostenibili E fu così che nacque Make You Greener

E fu così che nacque Make You Greener

città: Milano - pubblicato il:
make you greener

Da un gruppo di giovani italiani, nasce un sito di e-commerce per la cura della persona i cui prodotti sono a impatto zero: Make You Greener. Ce lo raccontano proprio loro

Il futuro del Pianeta è in mano ai giovani. Che oltre a protestare in piazza, hanno anche nuove idee di business. È il caso di Make You Greener, che abbiamo scoperto per caso su Instagram attratti dalla loro pagina di consigli sostenibili.

A crearla è stato un gruppo di giovani provenienti da percorsi accademici differenti. All’interno competenze di giurisprudenza, economia, cooperazione internazionale e design della comunicazione, ma anche ingegneria ambientale, gestione delle aree naturali.

Il senso comune è quello del rispetto della Natura e del pianeta Terra. E così i Make You Greener decidono di mettersi assieme e aprire un canale per comunicare il rispetto dell’ambiente associato anche a una piattaforma di e-commerce per offrire prodotti a basso impatto ambientale.

Intendiamo promuovere un percorso, un’iniziativa che il nostro lettore decide di intraprendere spontaneamente, mosso dalle informazioni che gli forniamo, in modo semplice ma efficace – spiega a Green Planner Valeria a nome di tutto il gruppo – Un viaggio che coinvolga il maggior numero di persone provenienti da contesti sociali ed economici diversi, verso una transizione ecologica sia personale che commerciale. Il nostro obiettivo è quello di promuovere l’ecologismo e la sostenibilità come socialmente desiderabili e attraenti“.

I Make You Greener desiderano che lo spreco e i rifiuti vengano etichettati come sconvenienti, sia nella quotidianità del contesto privato, che all’interno dei diversi contesti lavorativi.

Così, intendono valorizzare il concetto di riutilizzo e “grazie alla nostra attività – continua la portavoce – cerchiamo di rendere i contesti maggiormente caratterizzati dall’usa e getta più sostenibili, sostituendo la plastica con altri materiali alternativi biodegradabili e compostabili“.

Ecco, insomma questo è lo statuto di Make You Greener. Sufficiente per dare loro più spazio e capire chi sono e cosa fanno. Ecco la nostra chiacchierata con loro.

Da dove nasce l’idea di fondare Make You Greener

L’idea nasce da Sonia e Valeria che durante i loro viaggi, hanno notato come la mancanza di educazione ambientale portasse l’uomo a distruggere il paradiso che ha la fortuna di poter chiamare casa.

Inoltre, l’eccessiva cementificazione della Pianura Padana, luogo da cui tutti i componenti del team provengono, ha fatto sì che tutti maturassero il desiderio di fare qualcosa per invertire la tendenza e di favorire la rinaturalizzazione di certe aree, come sta già avvenendo in numerose regione europee grazie al progetto Rewilding Europe.

Nello specifico, Valeria aveva provato a condurre una vita plastic-free durante il suo anno a Milano, mentre frequentava il Master in Studi Diplomatici presso l’Istituto per gli Studi di Politica Internazionale.

Il tentativo è stato ostacolato dalla mancanza di alternative plastic-free nella grande distribuzione, i cui negozi erano gli unici a rimanere aperti fuori dagli orari d’ufficio.

Durante i suoi studi, aveva maturato un forte interesse riguardo agli sforzi intergovernamentali, messi in atto dagli Stati, al fine di fermare i cambiamenti climatici in atto. Impegni che però spesso si limitavano al piano teorico e che venivano purtroppo resi vani dal mancato coinvolgimento di importanti soggetti inquinanti quali gli Stati Uniti d’America.

Sonia era appena tornata da un soggiorno durato 4 anni in Messico, dove aveva frequentato dei corsi sulla cosmetica naturale ed era venuta a contatto con numerose realtà di economia circolare, zero waste e plastic-free.

Dopo una riflessione comune sul fatto che era giunto il momento di impegnarsi in prima persona per l’ambiente e di promuovere la cultura dell’ecologismo per salvare la nostra generazione e risvegliare le coscienze, il 15 luglio 2019 hanno deciso di mettere insieme le forze e fondare Make You Greener con l’intento di colmare il vuoto di mercato che denotavano.

Vuoto di mercato relativo, in primo luogo, all’assenza sul web di una community ampiamente conosciuta e visivamente attraente che si occupi esclusivamente di green in modo leggero e che parli la lingua dei giovani non esperti. In secondo luogo, a un e-commerce di prodotti green selezionati per bellezza e qualità.

Quello che denotavano era infatti l’assenza di attrattività per i non addetti ai lavori di tutti quei prodotti naturali presenti su altri e-commerce.

L’idea si è subito sviluppata in tre diverse attività: la diffusione di informazioni e di valori che vengono comunicati da un’entità, una marca o brand, attraverso una pagina web e i principali canali social (Instagram, Facebook e LinkedIn).

Un e-commerce che permette l’acquisto diretto da parte dei consumatori di prodotti naturali e plastic-free e la fornitura all’ingrosso di materiali alternativi alla plastica per eventi culturali, sportivi o promozionali, negozi di ortofrutta, gelaterie, aziende del settore della ristorazione, bar o qualsiasi compagnia che voglia effettuare una personalizzazione aziendale con impronta green.

il team di make you greener
il team dei Make You Greener

Cosa fate e come lo fate?

Make You Greener è il risultato di molteplici identità, le attività di cui si compone sono infatti numerose e fra le più svariate. Attraverso la creazione di diversi canali social (un blog e una pagina Instagram, Facebook e LinkedIn), condividiamo informazioni e contenuti che parlano di Natura e sostenibilità in maniera leggera, alla portata di tutti.

Per la maggior parte, i contenuti provengono da fonti straniere che ci impegniamo a riassumere e tradurre per il pubblico italiano. L’intento è sia quello di sensibilizzare il maggior numero di soggetti, sia quello di essere una cassa di risonanza per quelle informazioni che, secondo la nostra opinione, vale la pena condividere e promuovere.

A questi, si aggiunge poi un e-commerce che facilita la transizione a una vita più ecologica, attraverso la vendita di prodotti più sostenibili a livello ambientale assemblati in kit per specifiche occasioni.

Ogni prodotto scelto è stato valutato da noi con cura tra numerosi diversi produttori; nel limite del possibile abbiamo cercato di privilegiare produttori locali e piccole realtà. Il nostro intento è quello di attrarre, attraverso contenuti ed estetiche accattivanti, non solo ecologisti ma anche utenti estranei al settore o alla nicchia già impegnata nella lotta allo spreco.

La battaglia per l’ambiente o l’ecologia viene purtroppo spesso recepita come un argomento noioso o pesante. Molti si sentono subito criticati da semplici osservazioni e la definizione di futuri scenari catastrofici, unita alla complessità del problema e alla molteplicità delle cause dell’inquinamento atmosferico, porta il singolo a sentirsi impotente e ad abbandonare la causa in partenza.

Il nostro desiderio è invece quello di condividere l’amore per il pianeta Terra, mostrando le meraviglie naturali e stimolando la curiosità del lettore tramite la bellezza, informandolo, trasmettendogli stupore, fornendo spunti e consigli. Indichiamo inoltre delle diverse fonti più esperte di cui colui che vuole incamminarsi insieme a noi in questo percorso verso la transizione ecologica si può servire.

Prendendo ispirazione da Antoine de Saint-Exupery che scriveva che “Tutti i grandi sono stati bambini una volta. Ma pochi di essi se ne ricordano” cerchiamo di creare stupore e curiosità, un po’ come si fa per attirare l’attenzione dei più piccoli.

Infine, da un lato più commerciale, cerchiamo di stimolare la transizione ecologica di soggetti che spontaneamente non sarebbero interessati o che non hanno abbastanza tempo per occuparsi di questo importante versante della loro attività.

Ciò avviene attraverso una consulenza personalizzata e specifica in base ai bisogni del cliente, durante la quale forniamo gli strumenti necessari per ridurre l’utilizzo quotidiano di plastica e per promuovere il riutilizzo delle risorse.

L’intento è fornire materiale alternativo, quindi di ridurre il quantitativo di plastica in circolazione, e contemporaneamente sponsorizzare sui nostri canali web l’inizio di tale transizione. Il servizio di sponsorizzazione aggiuntivo vuole essere un incentivo a cominciare il viaggio verso un mondo greener.

Chi è il vostro utente tipo?

Una domanda particolarmente difficile che possiamo dividere in due diversi filoni. Per quanto riguarda l’e-commerce, gli utenti tipo sono sia le persone già consapevoli dell’importanza di vivere in maniera sostenibile, amanti della Natura, sia colui che non ha né tempo né voglia di auto-produrre o cercare dei prodotti, quali detergenti, piuttosto che creme, dentifrici o saponi, che gli permettano di ridurre il proprio impatto ambientale.

Per questo, Make You Greener effettua la ricerca al suo posto, garantisce la qualità dei prodotti e offre l’opzione che rappresenta la migliore alternativa rispetto alla qualità, all’estetica e al prezzo presenti sul mercato.

La consegna avviene in un imballaggio totalmente privo di plastica e i contratti con i distributori sono stipulati di modo da produrre il minor quantitativo di emissioni inquinanti.

Se ci spostiamo invece dal lato della fornitura, il cliente a cui ci rivolgiamo è l’attività che ha già a cuore il tema green, o l’azienda che si vuole interfacciare a questo nuovo mondo di cui noi gli offriamo la chiave d’accesso con immenso piacere.

E arriviamo al vostro catalogo: di quali prodotti è composto?

#MYGbath è il primo Kit che uscirà sul nostro e-commerce: è un prodotto per tutti, senza distinzioni, perché, come dice il nome stesso, è dedicato alla cura dell’igiene mattutina. Rappresenta l’inizio del viaggio che ci permetterà di diventare, nel nostro piccolo, un po’ più greener; è qui che possiamo compiere insieme il primo passo verso il cambiamento.

È composto da uno spazzolino di bamboo, con manico ergonomico, e da un dentifricio che non è stato facile trovare sul mercato sia per la componente naturale sia per la confezione che non doveva essere di plastica. Ma, dopo cinque mesi di ricerche la missione è stata compiuta. Nel kit sono inoltre presenti due saponette con porta sapone in bamboo; shampoo e balsamo 2in1 solido e un bagnoschiuma solido artigianale.

Entrambe sono le creazioni di due giovani realtà italiane. Il tutto è da noi confezionato personalmente all’interno di una scatola di cartone riciclato dove non inseriamo nessun elemento plastico, e che ci piacerebbe i nostri clienti riutilizzassero a loro piacimento. I prodotti, comunque, saranno anche acquistabili singolarmente, sempre sul nostro e-commerce.

Condividi: