Home Imprese Sostenibili Gli inverter solari di Abb sono stati acquisiti da Fimer

Gli inverter solari di Abb sono stati acquisiti da Fimer

città: Arezzo - pubblicato il:
fimer acquisisce inverter fotovoltaici abb

Si consolidano le attività di Fimer che ora, acquisista la divisione di inverter solari di Abb, si propone come il quarto produttore mondiale di tecnologia per la produzione di energia solare

Un’operazione che rafforza la posizione commerciale e produttiva dell’azienda nel settore delle energie rinnovabili che conta ora oltre 1.100 dipendenti in 26 Paesi, 3 siti produttivi (2 in Italia – Vimercate e Terranuova Bracciolini – e 1 in India – Bangalore), 2 centri di ricerca e sviluppo (Vimercate e Helsinki).

Interessanti anche le ricadute economiche e commerciali con la previsione di oltre 7 GW di vendite entro la fine del 2020 e oltre 37 milioni di euro all’anno di investimenti per sviluppare nuove piattaforme e soluzioni innovative.

L’operazione di acquisizione della divisione di inverter solari di Abb da parte di Fimer è importante perché riguarda un settore produttivo di un’azienda che ha registrato un fatturato di oltre 340 milioni di dollari nel 2019 e dispone di un ampio portafoglio di soluzioni innovative e complementari per Fimer.

Grazie a questa acquisizione, Fimer rafforza la presenza a livello globale e la propria capacità produttiva e di ricerca e sviluppo per nuovi prodotti e soluzioni. A livello geografico oltre all’America Latina, dove è già presente, l’azienda opererà ora anche in Europa, Africa, Asia-Pacifico, in particolare Giappone, Sud Corea e Australia, Medio Oriente e Nord-America.

Ricerca e innovazione saranno le principali leve di crescita dei prossimi anni con l’obiettivo di sviluppare tecnologie innovative, anche attraverso l’utilizzo della blockchain e la miniaturizzazione dei prodotti per soluzioni di ultima generazione, oltre a investimenti mirati alla digitalizzazione dei processi.

Un altro fattore di crescita sostenibile sarà lo sviluppo di tecnologie per la generazione di energia solare distribuita che consentirà di connettere le fonti di energie rinnovabili in modo pulito e affidabile con un impatto positivo sull’intera catena del valore, dai sistemi di trasmissione a quelli della distribuzione.

Da ultimo l’azienda ha intenzione di investire innovativi sistemi di accumulo e nelle micro-grids, con la capacità di operare sia in connessione con il sistema elettrico nazionale sia autonomamente.

Fimer – assistita da PwC nella pianificazione delle attività e nella gestione dei processi di integrazione – si è impegnata a mantenere gli attuali livelli medi occupazionali e a investire oltre 37 milioni di euro all’anno in ricerca e sviluppo.

Condividi: