Home Imprese Sostenibili Stiamo a casa e impariamo a programmare

Stiamo a casa e impariamo a programmare

città: Pisa - pubblicato il: - ultima modifica: 2 Aprile 2020
Pisa CoderDojo

Non buttare via tempo: imparare a programmare. Magari iscrivendosi a un CoderDojo. Come quello di Pisa

Qualcosa di bello potrebbe rimanere in mano ai ragazzi a ricordo di questi momenti di forzata chiusura in casa: per esempio imparare a programmare. Con i nuovi sistemi è sempre più facile. E poi a supporto stanno nascendo ovunque i CoderDojo: movimenti che ritengono utile insegnare e diffondere le buone pratiche di programmazione.

Pisa CoderDojo è uno di questi club. È attivo a Pisa dal marzo 2015 e si occupa della diffusione dell’insegnamento della programmazione informatica. Lo insegna a ragazzi tra i 7 e i 17 anni, quelli che simpaticamente vengono chiamati Ninja (così si chiamano i giovani che partecipano ai Dojo). Ma anche ai loro genitori.

In questo periodo di emergenza e per rispondere al dovere di stare in casa, Pisa CoderDojo ha lanciato una nuova iniziativa supportata dal patrocinio del Museo degli Strumenti per il Calcolo dell’Università di Pisa destinata a tutti.

Il club di programmazione pisano sta così realizzando una serie di video-tutorial di programmazione per mantenere vivo lo spirito di CoderDojo

I video tutorial saranno pubblicati, insieme a slide didattiche di supporto, sulla pagina Facebook del gruppo ogni lunedì e venerdì alle 17.30 nelle prossime settimane.

Il primo video, a cura di Stefano Forti, ricercatore post-doc all’Università di Pisa e fondatore di Pisa CoderDojo, guida i Ninja attraverso la programmazione di un simulatore della diffusione di virus in una popolazione di 100 persone.

Dimostriamo con un semplice esperimento alla portata di grandi e piccini – dichiara Fortiquanto sia importante ed efficace rimanere a casa per contrastare la diffusione di un virus“.

La scelta del club di preferire la pubblicazione dei video alla lezione telematica in diretta è nata dalla volontà di evitare ai piccoli Ninja arrabbiature o frustrazione in caso di connessioni a Internet sature, come è spesso accaduto in questi giorni. Tutti potranno accedere ai video e al materiale anche attraverso il sito dedicato all’iniziativa.

I video, le slide, il materiale pubblicitario sui social, è elaborato gratuitamente e messo a disposizione per superare questo momento difficile. Soddisfatti i mentori del Pisa CoderDojo, ripetono: “facciamo la nostra parte per sconfiggere il #coronavirus: rimaniamo a casa e #programmiamo insieme“.

Condividi: