Home Agricoltura 4.0 La pacciamatura con le ramaglie è meglio

La pacciamatura con le ramaglie è meglio

città: Milano - pubblicato il:
pacciamatura ramaglie

La pacciamatura è una pratica estremamente ecologica e porta con sé moltissimi benefici, per l’ambiente e il giardino. Farlo con il cippato (come insegna Jacky Dupety) composto da rami freschi è meglio: zero scarti in discarica, ottimo nutrimento per la terra

Cippato fresco e a km zero: è questo il presupposto del progetto Ramaglie che nasce dalla collaborazione tra l’azienda agricola Knot Garden di Luca Cappuzzo e la progettista Marta Mariani.

L’obiettivo è quello di sperimentare e diffondere in Italia la tecnica di coltivazione con il cippato di ramaglie fresche – Brf: bois rameal fragmentè – prodotto con il metodo di Jacky Dupety, un agricoltore francese, che nel 2003 importò questa tecnica in Francia, dal Canada, divenendone uno dei massimi esperti mondiali (leggi anche L’orto senz’acqua di Jacky Dupety)

Il cippato di Ramaglie – spiegano i due ideatori del progetto Ramaglieè prodotto esclusivamente con rami freschi e giovani, provenienti da arbusti coltivati senza pesticidi ne concimi chimici.

Il cippato, ottenuto tramite la rottura di rami in piccoli pezzettini con l’ausilio di una macchina professionale, può essere utilizzato come pacciamatura oppure miscelato al terreno: in entrambi i casi, decomponendosi favorisce l’istallazione di microrganismi essenziali alla salute del suolo e la produzione di humus stabile e sostanza organica utile al benessere naturale delle piante.

Il cippato limita la crescita delle erbe infestanti, protegge il terreno dagli agenti atmosferici, dagli stress termici e dall’erosione, fungendo anche da riserva idrica aiuta a proteggere dalla siccità, con una conseguente diminuzione del fabbisogno idrico e risparmio di acqua“.

Per saperne di più greenplanner.it ha incontrato virtualmente Marta Mariani e le ha posto le domande che seguono.

Come è nato l’incontro tra i vari protagonisti del progetto Ramaglie?

Luca e io ci siamo conosciuti lavorando a un progetto qualche anno fa, ci è piaciuto lavorare insieme e nel 2017 abbiamo deciso di far nascere Ramaglie, per portare avanti uno studio e applicazioni pratiche relative alla tecnica di coltivazione con pacciamatura di cippato di ramaglie fresche.

Luca ha una sua azienda agricola e si occupa di manutenzione e realizzazione di aree verdi, io dopo gli studi in architettura mi sono specializzata in progettazione del verde, la mia più grande passione resta sempre il lavoro in giardino: io e Luca portiamo avanti insieme molte nuove realizzazioni relative a miei progetti e successive manutenzioni.

In che modo proponete al pubblico questa procedura?

Vendiamo il cippato che produciamo in sacchi o sfuso, e lo utilizziamo nelle aiuole, orti e frutteti dei nostri clienti. Le ramaglie provengono dall’azienda di Luca, sono coltivate senza l’uso di pesticidi e concimi chimici e provengono da arbusti di specie tipiche del Piemonte (nocciolo, frassino, salice, tiglio, carpino).

Quali sono i vantaggi pratici: consumo acqua, crescita dell’orto…

Risparmio idrico di sicuro, perché come tutte le pacciamature protegge dalla siccità e dagli agenti atmosferici. Ma il metodo è importante perché migliora la tessitura del terreno garantendo l’istallazione di microrganismi utili e la produzione di humus stabile, favorendo così la ricostruzione e il mantenimento del prezioso ecosistema del suolo.

Infine, nel processo di decomposizione nutre profondamente il terreno, fornendo sostanza organica e proteggendo il suolo dall’erosione. Importante è anche il fatto che i funghi che lo colonizzano decompongono la lignina rendendola biodisponibile.

Va bene per tutte le colture?

Assolutamente sì, orto, terrazzo, giardino e frutteto. È una tecnica di coltivazione nata per l’orto, noi la stiamo sperimentando e utilizzando anche nei giardini e terrazzi con ottimi risultati.

Quanto costa e dove è reperibile la pacciamatura di Ramaglie?

Lo produciamo noi, può essere acquistato presso l’azienda tramite appuntamento oppure ricevuto a casa tramite consegna, fatta da noi o dal corriere (dipende dalla distanza). Il costo può essere paragonate a quello della pacciamatura tradizionale, ai clienti facciamo un preventivo relativamente alla quantità richiesta.

Dove avete sede?

La nostra sede è presso l’azienda agricola Knot Garden di Luca Cappuzzo, a Pino Torinese in provincia di Torino.

Condividi: