Home Eco Lifestyle Spirulina, l’alga della salute

Spirulina, l’alga della salute

pubblicato il:
spirulina - alimento - alga
foto Pexels

Parliamo di uno dei più noti e apprezzati superfood: la Spirulina. Vegetale salutare, si presenta  in natura come un’alga verdastra, con sfumature azzurre, e deve il nome alla sua forma a spirale.

Presenta una concentrazione elevata di principi nutritivi, ed è in grado di stimolare numerosi effetti benefici per l’organismo. L’elenco dei prodotti superfood è in continuo aggiornamento, ma la Spirulina acquisisce un successo sempre crescente a causa di un connubio di effetti benefici, soprattutto a vantaggio del sistema immunitario.

La Spirulina sostiene le difese immunitarie

La Spirulina è nota soprattutto per aiutare a sostenere il nostro sistema immunitario, aumentando così le difese del nostro organismo, soprattutto in soggetti con difese immunitarie deficitarie.

Quando il nostro corpo è in sofferenza, infatti, le nostre difese immunitarie ne risentono, esponendo pericolosamente l’organismo alle malattie. Il sostegno che l’alga Spirulina garantisce alle nostre difese immunitarie dipende prima di tutto dall’apporto di numerose vitamine fondamentali per la nostra salute (vitamina a,b e c).

Considerevole è inoltre la concentrazione di sali minerali, di calcio e di magnesio, sostanze fondamentali per le nostre ossa e per il nostro sistema nervoso. Queste ultime possono rappresentare un aiuto prezioso per sostenere la nostra vita quotidiana, e costituiscono un vero toccasana per i soggetti atletici interessanti ad intensificare la propria preparazione agonistica proteggendo al contempo le difese immunitarie.

Non da ultimo, la Spirulina sta assumendo una fama crescente come alimento disintossicante. La Spirulina aiuta infatti a depurare l’organismo dalle sostanze tossiche e di scarto, e garantisce considerevoli effetti antiossidanti, intervenendo cioè sull’ossidazione delle cellule, alla base del deterioramento dei tessuti, responsabile dei processi di invecchiamento.

Assumere Spirulina tramite integratori

Oltre alle sostanze che abbiamo già elencato, va sottolineata poi l’alta concentrazione di ferro, che rende la Spirulina un valido alleato per i soggetti affetti da anemia.

L’elevato apporto di amminoacidi, i mattoncini con cui il nostro organismo costituisce i tessuti, fa della Spirulina un sostegno da prendere in considerazione come integrazione a regimi alimentari in cui c’è un carente apporto di proteine, come nelle diete vegane e vegetariane.

L’assunzione di integratori di spirulina in polvere può in tal caso essere la soluzione migliore per integrare rapidamente i nutrienti carenti.

Le dosi in grado di garantire benefici reali, infatti, si aggirano attorno ai 2-4 grammi al giorno. Sarebbe davvero difficile garantire queste concentrazioni assumendola in forma vegetale, e quindi gli integratori in capsule  rappresentano un compromesso pratico e gestibile.

Esiste inoltre la possibilità  di acquistare prodotti gastronomici già addizionati con Spirulina (come pasta o snack salati o dolci) o di sperimentare in cucina cospargendo alcuni cibi con la Spirulina in polvere.

Solo le capsule, tuttavia, riescono a garantire livelli di concentrazione tali da facilitare concretamente e in breve tempo i processi fisiologici di cui abbiamo parlato.

Condividi: