Home Imprese Sostenibili La mobilità elettrica, qui e ora: non ci sono più dubbi

La mobilità elettrica, qui e ora: non ci sono più dubbi

pubblicato il:
mobilità elettrica oggi
foto di Kehn Hermano (Pexels)

Si parla sempre della mobilità elettrica come qualcosa che verrà, a patto che aumenti l’autonomia, diminuiscano i tempi di rifornimento, si infittisca la rete di stazioni di ricarica

Eppure esistono situazioni nelle quali la mobilità elettrica rappresenta un’alternativa percorribile già da subito. Ce lo dice Geotab – tra i protagonisti del settore IoT, veicoli connessi ed elettrici – con uno studio nel quale sono stati presi in esame i dati di percorrenza giornaliera di oltre 2 milioni di veicoli, attualmente in circolazione in vari paesi tra cui Usa, Canada, Spagna, Italia, Gran Bretagna, Paesi Bassi e Germania.

Si scopre così che l’8% di questi veicoli non supera mai la percorrenza giornaliera di un veicolo elettrico.

In altre parole, anche senza una rete di ricarica capillare come quella che dovrà essere realizzata, avendo la possibilità di ricaricare a casa propria durante la notte, l’8% dei veicoli presi in considerazione dallo studio potrebbe essere immediatamente sostituito con un veicolo elettrico, senza doversi preoccupare dei rifornimenti.

Ipotizzando che il campione sia rappresentativo anche per l’Italia, dato che nel nostro Paese circolano più di 36 milioni di veicoli, le cifre in gioco sarebbero tutt’altro che trascurabili: si tratta di quasi tre milioni di veicoli che potrebbero essere immediatamente sostituiti con veicoli elettrici, senza doversi preoccupare dei rifornimenti.

Lo stesso studio Geotab stima che nel nostro Paese ogni veicolo sostituito comporti un risparmio di 40 tonnellate di CO2 immesse in atmosfera e, dunque, il beneficio potenziale per il clima, che è già oggi a portata di mano, sarebbe di oltre 120 milioni di tonnellate di CO2 risparmiate.

L’analisi si avvale dei dati prodotti da una delle soluzioni Geotab: Go Electric Vehicle Sustainability Assessment che, tenendo conto dei profili di guida reali offre previsioni e suggerimenti alle organizzazioni che stanno valutando la migrazione all’elettrico della propria flotta.

Tra queste informazioni figurano anche quelle relative al potenziale contributo alla riduzione della CO2 che deriverebbero dall’elettrificazione del mezzo, dato che a sua volta potrà essere incluso in un eventuale bilancio di sostenibilità dell’organizzazione.

Condividi: