Home Smart City Rinnovare l’illuminazione pubblica per risparmiare

Rinnovare l’illuminazione pubblica per risparmiare

pubblicato il: - ultima modifica: 6 Agosto 2020
riqualificare illuminazione pubblica

Fare efficienza energetica nei comuni attraverso lavori per rinnovare l’illuminazione pubblica, arrivando a risparmiare fino al 65% dell’energia. Ecco le esperienze di Hera Luce ad Adro e Lovere

Ridurre l’impatto ambientale soprattutto grazie all’efficienza energetica; i Comuni italiani, da sempre alle prese con problemi di budget, lo hanno capito e stanno puntando sulla tecnologia per rinnovare l’illuminazione pubblica e ridurre i propri consumi energetici, risparmiando.

Come nel caso dell’esperienza di due comuni lombardi, Adro, in Franciacorta, provincia di Brescia e Lovere, splendida cittadina bergamasca sulle rive del lago d’Iseo. Qui, Hera Luce si è aggiudicata un contratto ventennale per la riqualificazione degli impianti che porterà all’ottimizzazione e all’efficientamento complessivo, rispettivamente, di oltre 1.500 punti luce ad Adro e di 1.962 punti luce a Lovere.

Hera Luce gestisce oltre 540.000 punti luce in 180 comuni distribuiti in 11 regioni italiane.

Adro, risparmio energetico del 65% e messa in sicurezza del territorio comunale

hera luce ad adro

I lavori previsti dal progetto di riqualificazione saranno svolti circa nell’arco di un anno. Le opere di messa a norma e messa in sicurezza degli impianti comunali di Adro prevedono, fra l’altro, la sostituzione di tratti di linea elettrica, per un totale di oltre 20 km, di pali di sostegno e la messa a norma di 22 quadri elettrici, che saranno dotati di orologio astronomico e di telecontrollo, per regolare accensioni e spegnimenti.

Il Palazzo Comunale sarà oggetto di un particolare intervento di illuminazione per metterne in risalto l’architettura. Saranno posizionati anche cinque nuovi punti luce nella strada antistante al Palazzo, via Tulio Dandolo, e saranno installate 16 nuove videocamere e 6 varchi d’accesso con telelettura delle targhe.

Grazie all’uso del led, sarà possibile raggiungere un risparmio energetico medio annuo del 65% rispetto allo stato attuale, pari a oltre 96 Tep (Tonnellate Equivalenti di Petrolio), con una riduzione delle emissioni di anidride carbonica pari a circa 204 tonnellate/anno.

Rinnovamento dell’illuminazione e risparmio energetico a Lovere

hera luce a lovere

Nella cittadina bergamasca, le opere di messa a norma e messa in sicurezza degli impianti prevedono la sostituzione di tratti di linea elettrica, per un totale di 36 km, di pali di sostegno e la messa a norma di 32 quadri elettrici, che saranno dotati di orologio astronomico e di telecontrollo, per regolare accensioni e spegnimenti.

Grazie all’uso del led, sarà possibile raggiungere un risparmio energetico del 66% rispetto allo stato attuale, equivalenti a oltre 93 Tep (Tonnellate Equivalenti di Petrolio) l’anno, con una riduzione delle emissioni di anidride carbonica pari a circa 200 tonnellate/anno.

I lavori comprendono inoltre la riqualificazione dell’illuminazione pubblica per diverse zone molto frequentate come la passeggiata Porto Nuovo, piazza XIII Martiri, il Lungolago Tadini, il Parco Villaggio Colombera, il parcheggio di via XX settembre e via Papa Giovanni XXIII. I lavori previsti dal progetto di riqualificazione saranno svolti circa nell’arco di un anno.

Condividi: