Home Eco Lifestyle Storie di piante molto antiche: ecco le vite di alberi straordinari

Storie di piante molto antiche: ecco le vite di alberi straordinari

pubblicato il:
vite di alberi straordinari

Vite di alberi straordinari, un viaggio tra le piante più antiche del mondo. Custodi di una storia spesso antichissima, offrono la loro bellezza al mondo. Zora del Buono nel suo libro li racconta come individui, ognuno con le proprie vicende e leggende

Tra i libri consigliati per le vacanze ce n’è uno molto particolare. Dedicato a chi ama la natura e in particolare gli alberi.

Zora del Buono ha trasferito tutto il suo interesse per gli alberi nel libro Vite di alberi straordinari. Viaggio tra le piante più antiche del mondo, edito da Aboca Edizioni.

E così si scopre che in tutto il mondo vivono piante molto longeve, alberi centenari e addirittura millenari, custodi di un sapere antichissimo.

L’ispirazione per la stesura di questo libro è derivata dall’amore per la natura, la curiosità per ciò che ci circonda e per le meraviglie del mondo vegetale.

[Newsletter Substack]

La capacità di allontanarsi dalla visione antropocentrica per osservare le altre forme di vita, ognuna nella sua perfezione, consente di arricchire il proprio mondo e di renderci consapevoli dei nostri limiti.

L’autrice, Zora del Buono, è un architetto di Zurigo che ha vissuto a Bari e attualmente a Berlino. È cofondatrice della rivista Mare e scrittrice. Da sempre interessata agli alberi, ha viaggiato per un anno intero tra Europa e America del Nord con la sua macchina fotografica, alla scoperta degli alberi più antichi del mondo che paragona a individui dotati di personalità di cui racconta vari aneddoti.

Vite di alberi straordinari, personaggi unici

Fra i racconti presenti nel libro ci sono alberi che sono stati testimoni della storia come il tasso di Ankerwycke in Inghilterra, alto quasi 15 metri e largo 9, sotto al quale fu siglata la Magna Charta e che fu testimone degli incontri romantici fra Enrico VIII e Anna Bolena.

C’è poi il bonsai di pino bianco giapponese Hiroshima Survivor sopravvissuto alla bomba atomica e trapiantato a Washington.

Maria la grassa è una quercia di quasi 900 anni che vive placidamente nel parco di Tegel a Berlino e che fu ammirata dal giovane Goethe mentre Pando è un bosco nello Utah, detto anche Trembling Giant che racchiude un insieme di 47.000 pioppi tremuli, tutti cloni dell’albero originale che si stima abbia 80.000 anni.

Curiosa è la storia della farnia di Allouville-Bellefosse in Francia, un albero di circa 1.200 anni che fu trasformato alla fine del ‘600 in una cappella da un parroco e un abate.

Nel viaggio di Zora del Buono non poteva mancare una tappa in Italia per raccontare del castagno dei Cento Cavalli che si trova sull’Etna e che diede riparo a cento cavalieri in una notte di tempesta.

vite di alberi straordinari - aboca edizioni

Secondo i botanici avrebbe dai due ai quattromila anni. Nel libro si racconta anche la storia di una coppia di cipressi calvi in California, Senator e Lady Liberty, rimasta sola dopo che nel 2012 Senator, totem per gli indiani Seminole che contava oltre 3.000 anni di vita, è stato bruciato da un incendio.

Nel libro Vite di alberi straordinari sono contenute le storie di molti altri alberi corredati dalle fotografie dell’autrice.

Condividi: