Home Smart City Piano Aria Clima, Milano chiama alla partecipazione i suoi cittadini

Piano Aria Clima, Milano chiama alla partecipazione i suoi cittadini

pubblicato il:
sportello aria pulita padova - piano aria clima milano
foto di pexels

Un’iniziativa a cui sono chiamati a esprimere le proprie opinioni e a dare una mano tutti i cittadini della metropoli lombarda: con il Piano Aria Clima si pongono le basi di una città più vivibile e green

La richiesta di partecipazione del Piano Aria Clima lanciata dal Comune di Milano era online dal 9 luglio ma, a causa delle vacanze imminenti e degli strascichi della pandemia sanitaria, sarà certamente passato sotto traccia.

Nonostante questo, l’interesse dei cittadini milanesi per la qualità dell’aria della loro città è molto alto, visto che sono state oltre 5mila, per la quasi totalità residenti a Milano, le persone che hanno completato tutte le domande del questionario.

Il Piano Aria Clima è accompagnato da un processo articolato in vari strumenti che hanno l’obiettivo di garantire il coinvolgimento attivo di portatori d’interesse, organizzazioni della società civile e cittadinanza, al processo e alla sua attuazione.

Tra gli strumenti individuati per il coinvolgimento attivo dei portatori di interesse sono stati previsti 4 laboratori tematici in presenza dedicati agli ambiti prioritari del Piano Aria Clima è stata elaborata una mappatura preliminare dei soggetti potenzialmente interessati a partecipare (ecco la mappatura dei portatori di interesse individuati).

Quali sono gli obiettivi del Piano Aria clima di Milano?

Il piano si propone di raggiungere tre obiettivi:

  1. rientrare nei valori limite delle concentrazioni degli inquinanti atmosferici PM10 e NOx (polveri sottili e ossidi di azoto) fissati dalla Direttiva 2008/50/EC (recepita dal D.Lgs 155/2010 e s.m.i.) a tutela della salute pubblica
  2. ridurre le emissioni di CO2 (anidride carbonica) del 45% al 2030 e diventare una città Carbon Neutral al 2050
  3. limitare l’aumento della temperatura urbana entro i 2°C

Per raggiungere questi obiettivi, il Piano Aria Clima si articolerà secondo le seguenti iniziative:

  • la promozione di azioni che perseguano l’equità, la salute, la sicurezza e il benessere dei cittadini, mitigando eventuali processi di gentifricazione derivanti dagli investimenti pubblici sulla sostenibilità
  • favorendo e rendendo accessibili a tutti la mobilità pubblica, pedonale e ciclabile per ridurre la dipendenza dal mezzo privato motorizzato
  • stimolando processi di rigenerazione e rinnovamento del patrimonio edilizio e delle reti, per valorizzare la qualità edilizia e urbanistica e accrescere la qualità di vita dei cittadini
  • promuovendo lo sviluppo e l’utilizzo di risorse rinnovabili in alternativa a quelle fossili
  • incrementando in modo significativo il verde e le aree permeabili in città per prevenire la formazione di isole di calore e per ridurre i rischi di allagamento, nonché per una migliore vivibilità dello spazio pubblico
  • proteggendo e tutelando il suolo e la sua qualità, limitandone il consumo
  • valorizzando le risorse idriche, limitandone lo spreco a favorendone gli usi sostenibili
  • favorendo l’economia circolare e il riuso, riducendo quindi lo spreco di risorse e rendendo i rifiuti nuova materia ed energia
  • considerando la sostenibilità elemento fondamentale negli appalti pubblici
  • accrescendo e rafforzando la consapevolezza dei cittadini rispetto al proprio impatto sulle emissioni in atmosfera e sull’aumento della temperatura media urbana, offrendo loro le alternative per stili di vita diversi

Proprio per agevolare questo ultimo punto è stato pensato il questionario lanciato a inizio luglio e che resterà aperto per recepire le sollecitazioni dei cittadini fino al primo settembre.

Importantissimo dunque rispondere al questionario e dare il proprio parere su un tema così importante; i dati raccolti – chiarisce Lorenzo Lipparini, assessore alla Partecipazione, Cittadinanza attiva e Open data – “ci servirà per avviare un percorso partecipativo che consenta a tutti di contribuire al Piano Aria Clima, lo strumento che adotteremo entro fine anno per raggiungere gli importanti obiettivi di transizione ambientale che ci siamo dati“.

Come partecipare al piano del Comune di Milano

Per partecipare alla consultazione è necessario entrate nella sezione dedicata al piano sul sito del Comune di Milano e compilare il questionario – l’iniziativa è rivolta ai residenti del Comune di Milano, senza alcun limite di età.

Dopo il primo settembre le risposte ricevute saranno analizzate e i risultati restituiti alla cittadinanza nella stessa sezione del sito. Il percorso che porterà all’adozione del Piano Aria Clima parte quindi dal basso permettendo a tutti di partecipare attivamente alle decisioni del Comune.

Il questionario Cittadini e cambiamenti climatici: un’indagine esplorativa è composto da due macro sezioni: Conoscenza e opinioni sui cambiamenti climatici e Il tuo impegno per affrontare le problematiche ambientali.

Si parte dalla cosiddetta impronta di carbonio, ovvero le emissioni di CO2 che produciamo e di cui siamo responsabili nella vita quotidiana e che riguardano gli ambiti della casa, del cibo, della mobilità, dei viaggi, dei consumi delle risorse come acqua, suolo, energia elettrica e solare, e della gestione dei rifiuti che produciamo.

Cosa contiene il Piano Aria Clima

Per raggiungere gli obiettivi di riduzione dell’inquinamento atmosferico, effettuando una necessaria e inevitabile transizione verso una città Carbon Neutral, limitando l’aumento della temperatura urbana, è necessario stimolare stili di vita più sostenibili dal punto di vista ambientale, sociale ed economico.

I contenuti del Piano Aria Clima sono stati elaborati quindi su tre aspetti trasversali – Inclusione, Innovazione e Interconnessione – e possono essere riassunti in 5 macro-aree:

  1. Milano Sana e Inclusiva: una città pulita, equa, aperta e solidale
  2. Milano Connessa e altamente accessibile: una città che si muove in modo sostenibile, flessibile, attivo e sicuro
  3. Milano A energia positiva: una città che consuma meno e meglio
  4. Milano Più fresca: una città più verde, fresca e vivibile che si adatta ai mutamenti climatici migliorando la qualità della vita dei suoi abitanti
  5. Milano Consapevole: una città che adotta stili di vita consapevoli

Tutte le informazioni e la documentazione è disponibile online, nella sezione dedicata al Piano Aria Clima.

Condividi: