Home Eco Lifestyle Aziende tessili sostenibili nel Mediterraneo: arriva Stand Up!

Aziende tessili sostenibili nel Mediterraneo: arriva Stand Up!

pubblicato il: - ultima modifica: 25 Agosto 2020
stand up progetto europep aziende tessili sostenibili

Pari opportunità, economia circolare, startup, inclusione sociale, sono alcune delle parole chiave del progetto europeo Stand Up! per lo sviluppo delle giovani aziende del settore tessile abbigliamento

Il Museo del Tessuto di Prato partecipa per l’Italia al nuovo progetto Stand Up! Azione sul Tessile Sostenibile per lo Sviluppo e il Networking di imprese di economia circolare nel Mediterraneo finanziato dall’Unione Europea.

Nell’ambito di questo progetto il Museo del Tessuto svolgerà il ruolo di responsabile della comunicazione istituzionale e parteciperà alle attività previste sui territori del partenariato con un’azione di sensibilizzazione e coinvolgimento delle aziende del distretto tessile e abbigliamento pratese e della Toscana.

Siamo molto soddisfatti che il progetto Stand Up! sia stato approvato – dichiara Francesco Marini, presidente della Fondazione Museo del Tessuto di Prato – Stand Up! offrirà servizi innovativi alle piccole e medie imprese della nostra area (con particolare attenzione alle startup, alle aziende di recente costituzione, e alle imprese gestite da giovani 25-35 anni e da donne) con l’obiettivo di rafforzare l’innovazione, la sostenibilità, l’approccio circolare del comparto. Per il nostro Museo è un passo importante, in quanto conferma la nostra natura di istituzione culturale collegata al mondo delle imprese, fortemente proiettata sul presente e sul futuro del nostro settore“.

Il progetto Stand Up! si rivolge a Egitto, Italia, Libano, Spagna e Tunisia e riguarda circa circa 200 startup e giovani aziende.

L’obiettivo è quello di fornire soluzioni e strumenti innovativi, training, tecniche di design, supporto finanziario, opportunità di mercato, trasferimento tecnologico per stimolare la crescita delle imprese coinvolte e offrendo opportunità di lavoro eque e sostenibili per ridurre l’impatto ambientale nelle aree del Mediterraneo.

Negli ultimi tre decenni il settore tessile e abbigliamento si sviluppato in molti paesi del Mediterraneo diventando un’industria strategica per il processo di sviluppo economico di queste aree.

Tuttavia questa industria, che è una delle più inquinanti al mondo, ha creato anche una serie di problematiche ambientali e sociali. Il sistema attuale produce più emissioni di gas serra dei voli internazionali e del trasporto navale messi insieme.

Il progetto Stand Up! è stato lanciato proprio per incentivare la transizione verso un modello di produzione e consumo sostenibile. Il progetto che ha un budget totale di 3.693.986,68 euro avrà una periodo di attività di trenta mesi, fino al 31 dicembre 2022.

Condividi: