Home Eventi Torna in Val Pusteria l’appuntamento con i Colloqui di Dobbiaco

Torna in Val Pusteria l’appuntamento con i Colloqui di Dobbiaco

pubblicato il:
colloqui di dobbiaco 2020

Seppure in forma ridotta rispetto alla tradizione e con il necessario contingentamento delle presenze, tornano da settembre i Colloqui di Dobbiaco, appuntamento che porterà in Val Pusteria una discussione sui temi della ripresa post pandemia, in ottica di sviluppo di soluzioni per la crisi ambientale

Never waste a good crisis, sarebbe un peccato capitale sprecare gli insegnamenti e gli stimoli che la pandemia ci ha lasciato per affrontare la crisi climatica.

Così, in Val Pusteria, il 26 e il 27 settembre prossimi si tornerà a discutere – dal vivo seppure tramite prenotazione e in forma contingentata – nello storico laboratorio di idee dei Colloqui di Dobbiaco affrontano i temi della necessaria conversione ecologica.

Ospiti dell’edizione 2020, tra gli altri, saranno l’economista britannico Graeme Maxton, Enrico Giovannini, portavoce Asvis – l’alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile – il futurologo Matthias Horx e la ricercatrice all’European University Institute Isabella Alloisio.

In questi due giorni di discussioni ci si dovrà domandare quali elementi positivi ci possa lasciare la crisi sanitaria; Graeme Maxton spiegherà perché il Covid-19 è un segnale per un futuro migliore e perché la pandemia ci apre gli occhi su nuove possibilità che qualche mese fa sarebbero sembrate del tutto irrealistiche.

Per Matthias Horx, invece, l’emergenza attuale accelera processi che prima erano latentemente in corso, ma che non sono finora arrivati in superficie mentre Enrico Giovannini esorterà i partecipanti a cogliere l’occasione per cambiare paradigma e a riorientare il sistema economico nella direzione di una maggiore sostenibilità ambientale e una maggiore equità sociale.

Contrariamente alle speranze che lo sviluppo dei vaccini e il miglioramento delle cure per il Coronavirus infondono, non ci sono vie di fuga dall’emergenza climatica se non attraverso una transizione ecologica vera e il cambiamento di molti dei nostri comportamenti.

Ma in quale direzione? La soluzione di una ripartenza a tutti i costi può essere la risposta alla recessione economica che stiamo vivendo? Possiamo uscire dalla pandemia attraverso la conversione ecologica?

Per Isabella Alloisio la soluzione per uscire vincitori da una crisi economica e sociale senza precedenti sta nel ruolo primario che la finanza sostenibile e le aziende virtuose possono giocare con gli obiettivi dello sviluppo sostenibile come bussola.

Ai Colloqui di Dobbiaco 2020 parteciperà anche Stefano Caserini, titolare del corso di Mitigazione dei Cambiamenti Climatici al Politecnico di Milano, che presenterà la conferenza-spettacolo sul clima che cambia A qualcuno piace caldo che insegnerà a smettere di negare la gravità della situazione climatica come primo passo per iniziare ad agire.

Per il rispetto delle normative di sicurezza anti Covid-19, chi volesse partecipare dovrà registrarsi online – i posti a disposizione sono soltanto 70.

Condividi: