Home Green Jobs Biotech Cafè: appuntamenti scientifici per svegliare il cervello

Biotech Cafè: appuntamenti scientifici per svegliare il cervello

pubblicato il: - ultima modifica: 6 Ottobre 2020
biotecnologie ambientali

Oggi, 1 ottobre e mercoledì 7 ottobre, siamo a Bari per conoscere i progetti del dipartimento di Bioscienze, Biotecnologie e Biofarmaceutica dell’Università degli Studi Aldo Moro.

Il Dipartimento, infatti, partecipa all’ottava Settimana Europea delle Biotecnologie coordinata e promossa nel nostro Paese da Assobiotech-Federchimica.

Attraverso un collegamento digitale al Biotech Cafè: caffè scientifici chiunque può collegarsi e seguire  i docenti del dipartimento che stanno illustrando le proprie attività didattiche e di ricerca caratterizzate da una spiccata multidisciplinarietà, che include le biotecnologie per la salute, alimentari e industriali.

Una specificità dell’ateneo che sta interessando fortemente gli studenti.

Venerdì 2 ottobre ci sarà anche un B-Factor: alla scoperta del fattore X delle biotecnologie, evento rivolto ai futuri biotecnologi per scoprire i diversi X-factor delle biotecnologie.

Secondo l’Oxford English Dictionary, il fattore X è una variabile che in un dato contesto può influenzare il risultato. B-factor propone una giornata di incontri e dibattiti finalizzati a mostrare i diversi X-factor della biotecnologia descrivendone le qualità che li rendono speciali nella vita di tutti i giorni così come nelle emergenze degli ultimi anni.

Durante la giornata saranno organizzate diverse sessioni per diversi gruppi target: studenti, famiglie, università e parti sociali. Gli strumenti della giornata saranno interviste, sondaggi e mostre, tutti presentati dagli studenti di biotecnologie dei diversi corsi di laurea biotecnologica dell’Università degli Studi di Bari.

evento università di bari

Il 7 ottobre, il nostro direttore – M.Cristina Ceresa – modererà un altro evento sempre organizzato dal dipartimento di Biotecnologie di Bari e dalla professoressa Isabella Pisano #BioWasteResources: Storie di Idee, Innovazione e Possibilità.

Questa volta, la cornice è il Festival dello sviluppo Sostenibile 2020 con un focus sugli scenari di economia circolare di cui le biotecnologie sono il cuore pulsante.

Biotecnologi Italiani, nasce un’associazione per dare voce ai professionisti delle biotecnologie

Le biotecnologie sono un settore chiave per lo sviluppo di tutte le economie avanzate. Salute, ambiente, sostenibilità, sicurezza alimentare, sono ambiti di sviluppo e di innovazione cui le biotecnologie possono apportare fondamentali benefici.

Annunciata in questi giorni e operativa dal 1° gennaio 2021, l’associazione Biotecnologi Italiani – nascendo dall’unione della Federazione Italiana dei Biotecnologi (F.I.Bio) e dell’Associazione Nazionale Biotecnologi Italiani (Anbi) – unirà le storie delle due realtà attive da quasi 20 anni per dare ai biotecnologi una visibilità e una rappresentanza più forte.

Condividi: