Home Smart City Mobilità sostenibile: quali monopattini elettrici acquistare

Mobilità sostenibile: quali monopattini elettrici acquistare

pubblicato il:
monopattini elettrici - quali scegliere
Foto di Dominika Roseclay (Pexels)

Negli ultimi tempi la mobilità sostenibile ha fatto importanti balzi avanti anche in Italia. Da un lato anche nel nostro Paese è particolarmente sentita la problematica correlata al traffico e all’inquinamento che esso causa nelle nostre città.

Inoltre, soprattutto dopo il lockdown e il timore di molti a utilizzare i mezzi pubblici, sono partite varie iniziative, volte a favorire proprio la mobilità sostenibile.

Come conseguenza di questo, a partire da pochi mesi fa i monopattini elettrici sono stati assimilati, secondo il codice della strada, alle biciclette elettriche. Oltre a questo oggi se ne possono trovare vari modelli in vendita, alcuni a prezzi decisamente interessanti.

Come scegliere il monopattino elettrico

Visto che per molti si tratta di un prodotto del tutto nuovo, cerchiamo di capire quali monopattini elettrici acquistare, considerando le specifiche esigenze di ognuno. Non è infatti possibile, per prodotti di questo genere, dichiarare che un singolo modello è il migliore in assoluto.

Molto dipende dal budget che si intende investire in un monopattino elettrico, dall’utilizzo che se ne intende fare, dal percorso medio che si deve seguire ogni giorno.

Partiamo subito da questa ultima problematica: quanti chilometri possono fare con il monopattino elettrico? Stiamo parlando in sostanza dell’autonomia della batteria interna, visto che non tutti hanno la possibilità di ricaricare il monopattino una volta arrivati al lavoro, a scuola o ovunque desiderino andare.

Sotto questo punto di vista l’offerta è molto varia; si va dai circa 25 km dei prodotti meno costosi, per arrivare fino a oltre 60 km, o addirittura a monopattini la cui carica dura oltre un’ora di utilizzo.

Quanta strada si può fare con il monopattino

Appare subito chiaro che questa discriminante pesa enormemente sulla scelta di quale monopattino acquistare.

Chi vive in città e lavora non troppo distante da casa non ha problemi con un monopattino che con una carica percorre meno di 30 km: si tratta del tragitto medio che molti italiani percorrono ogni giorno.

C’è però anche chi ha la possibilità di ricaricare il mezzo appena arriva in ufficio, questa opzione ovviamente permette l’acquisto di un modello meno costoso, con un percorso massimo non elevato, che però si raddoppia dalla possibilità di ricarica.

Conviene anche ricordare che la legge italiana prevede che questi veicoli abbiamo un motore di potenza limitata, altrimenti non è permesso circolare sulle piste ciclabili come avviene con le biciclette elettriche.

I monopattini con motori più potenti hanno quindi un limitatore, che porta la velocità massima entro i limiti consentiti dalla legge in vigore nel nostro Paese.

Altre caratteristiche

Comprendiamo quindi facilmente il perché sia importante verificare, nel momento in cui si deve scegliere un monopattino elettrico, il tempo per una ricarica completa.

Elemento importante soprattutto per chi ha la possibilità di ricaricare il veicolo mentre è in ufficio o a scuola. Ci sono poi altre caratteristiche particolarmente interessanti, tra cui la dimensione delle ruote, la possibilità di percorrere strade in forte pendenza, la qualità delle sospensioni.

Un monopattino con ruote molto grandi e ottime sospensioni è decisamente più facile da guidare e permette di superare qualsiasi ostacolo. Al contrario ruote piccole e sospensioni poco performanti portano a maggiori difficoltà nell’apprendere come si guida il monopattino alla perfezione.

Freni, peso, trasportabilità

Questi elementi sono importanti, ma dipende dal tipo di utilizzo che si desidera fare del monopattino. Chiaramente un buon set di freni aumenta la sicurezza alla guida del monopattino.

Per quanto riguarda il peso del monopattino è fondamentale da considerare soprattutto per chi si trova a dover trasportare il veicolo. Per esempio sono molti che lavorano lontano da casa e usano il monopattino per arrivare in stazione, per poi prendere un treno.

Fare l’intero viaggio con un fardello da oltre 15 kg tra le mani non è di certo auspicabile per nessuno.

Condividi: