Home Certificazione Quando una scuola può definirsi Green?

Quando una scuola può definirsi Green?

pubblicato il:
green school
Foto di Daria Shevtsova da Pexels

Sempre più scuole si stanno certificando Green. Ma quali sono i parametri da tenere in considerazione per essere tale? Ce lo spiega Aspem che opera ora in tutta Lombardia  a fianco delle Green School

Quando una scuola può definirsi una Green School?  La domanda l’abbiamo posta ad Aspem che, per prima nella zona di Como e dintorni, ha iniziato a utilizzare il termine Green School laddove lavorava nella scia dei percorsi di Educazione alla Cittadinanza Globale.

Una Green School – ci spiega Camilla Novara, portavoce di Aspem – mira a promuovere nella società civile la conoscenza dei temi ambientali e a favorire atteggiamenti, azioni e forme di partecipazione attiva degli alunni, della popolazione e delle istituzioni lombarde, volti alla tutela dell’ambiente, alla lotta ai cambiamenti climatici e alla mitigazione dell’impatto antropico“.

Nell’anno scolastico 2019/2020, ben 312 scuole lombarde – dell’infanzia, primarie e secondarie di I e II grado – hanno ottenuto il riconoscimento di Green School. Ciò vuol dire che hanno sensibilizzato la popolazione scolastica e il territorio e attuato buone pratiche di tutela ambientale.

Aspem calcola così oltre 48.000 alunni e 4.000 insegnanti hanno lavorato sui pilastri Green School.

Ciò significa avere lavorato sulla riduzione dei consumi energetici e idrici e sulla corretta gestione dei rifiuti; sulla promozione della mobilità sostenibile; sulla tutela della biodiversità.

Le tematiche toccate dalle Green School riguardano anche la riduzione dello spreco alimentare e agli impatti ambientali che ne derivano.

Il progetto Green School rete lombarda per lo Sviluppo Sostenibile si estende ora  in tutte le 12 province lombarde: in ogni territorio il partner referente territoriale ha l’obiettivo di accompagnare e monitorare le scuole, fornendo a insegnanti e alunni gli strumenti (materiali didattici, linee guide, metodologie), la formazione (nell’anno scolastico 2019/2020 sono stati realizzati 59 incontri formativi) e il supporto tecnico per l’integrazione di buone pratiche comportamentali negli obiettivi didattici e nella pratica educativa quotidiana, attraverso l’impostazione pedagogica dell’apprendimento attivo imparare facendo.

Le scuole, sempre con il supporto dei partner territoriali, hanno anche il compito di divulgare sul territorio i percorsi green avviati e promuovere iniziative di sensibilizzazione per coinvolgere attivamente le famiglie e la cittadinanza.

Aspem è un’associazione che lavora in rete e tante sono le collaborazioni sul territorio: fa parte di Colomba – Cooperazione Lombardia, l’associazione delle Organizzazioni di Cooperazione e Solidarietà Internazionale della Lombardia che riunisce più di 100 organizzazioni di cooperazione allo sviluppo e aiuto umanitario.

È proprio attraverso questa rete che il progetto Green School rete lombarda per lo Sviluppo Sostenibile è stato proposto e diffuso a livello regionale: Aspem ne è capofila e ne sono partner Cooperativa Ruah, Svi, Medicus Mundi, Scaip, Mlfm, Coe, Deafal Ong, Aleimar, Celim, Istituto-Oikos, AceA, Altropallone, Isola Solidale Aps, Guardavanti, Project for People, Cast, A21 Laghi, Comune di Milano – Area Relazioni internazionali e Area Ambiente ed Energia, Provincia di Varese e Uninsubria di Varese.

Condividi: