Home Eco Lifestyle Politiche sociali per le Rsa: arriva la tecnologia

Politiche sociali per le Rsa: arriva la tecnologia

pubblicato il:
politiche sociali rsa
Foto di Andrea Piacquadio da Pexels

Il distanziamento – necessario per tutelare la salute degli anziani nelle Rsa – aumenta il senso di dolore tra i familiari e le persone assistite; grazie a un progetto tecnologico, a Milano, gli incontri virtuali verranno migliorati

Nasce a Milano una nuova possibilità di dialogo tra gli ospiti delle Rsa e i loro familiari grazie agli strumenti digitali: il progetto, promosso da Fondazione Amplifon, Cisco, Durante e Comune di Milano, grazie al sostegno di Uneba Lombardia, associazione che riunisce 400 enti del settore sociosanitario e socioassistenziale, porterà in dieci residenze sanitarie soluzioni evolute di telepresenza sempre disponibili.

In questi ultimi mesi a causa della pandemia – ha dichiarato il sindaco di Milano, Giuseppe Salale persone anziane, in special modo se ospiti delle Rsa, hanno dovuto vivere separate dai propri cari senza incontrarli e abbracciarli. Una scelta necessaria a proteggerli dal virus, ma al contempo un dolore grandissimo per loro e per i loro familiari costretti a vederli e a sentirli solo dal piccolo schermo di uno smartphone.

Ora grazie all’iniziativa e alla generosità di Cisco, Durante e Fondazione Amplifon, gli incontri, benché ancora a distanza, potranno avvenire su schermi grandi e nitidi e con un audio potenziato. Sarà quasi come vedersi e parlarsi faccia a faccia. Ringrazio quindi queste tre aziende per il dono fatto agli anziani e alle nostre strutture. Hanno contribuito concretamente e in un periodo molto difficile a migliorare le giornate di chi, in questo momento, è davvero più fragile e solo“.

Eccomi! – questo il nome dell’iniziativa rivolta alle Rsa – prevede grandi schermi e connessioni potenti per colmare la distanza tra gli anziani ospiti e i loro cari, consentendo così agli ospiti delle residenze sanitarie assistenziali nuovi strumenti per comunicare con le famiglie.

In dieci strutture per l’accoglienza e la cura degli anziani è stata attivata una postazione di telepresenza Cisco Webex DX80, dotata di uno schermo da 24 pollici, per comunicare con i familiari in videoconferenza, con un’alta qualità di immagine e suono.

I sistemi sono installati gratuitamente e ogni Rsa e gli utenti da remoto poranno disporre di assistenza continua grazie alla collaborazione con l’azienda Durante, che ha siglato al riguardo con Fondazione Amplifon un accordo per la gestione e manutenzione dei sistemi e per facilitare la comunicazione tra ospiti delle Rsa e loro familiari.

Le Rsa coinvolte attualmente dal progetto sono le strutture Gerosa Brichetto, Famagosta, Pindaro, Ferrari, Casa dei Coniugi, Fondazione Biffi, Piccola Casa del Rifugio, Istituto Sacra Famiglia, Istituto don Gnocchi, Casa Verdi. Nelle intenzioni dei promotori il progetto Eccomi! si potrebbe estendere anche ad altre città italiane.

Condividi: