Home Imprese Sostenibili Dell Technologies, iniziative e progressi concreti per la sostenibilità

Dell Technologies, iniziative e progressi concreti per la sostenibilità

pubblicato il:
dell technologies sostenibilità

Questo terribile 2020 ha evidenziato che, oltre alla lotta alla pandemia, i due più grandi problemi che dobbiamo affrontare sono la crescita economica e il digital divide… senza dimenticare il contrasto agli effetti dannosi dei cambiamenti climatici: insomma le aziende devono lavorare, concretamente, per la sostenibilità. Ed è quello che sta facendo Dell Technologies

Il problema climatico viene poco considerato eppure avrà effetti molto più devastanti di quelli causati dal Covid-19 o dalle crisi economiche. Le Nazioni Unite hanno indicato la strada pubblicando gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (Odg), per indirizzare le aziende a una crescita sostenibile, razionale che non punti a raggiungere il “double digit” a discapito di salute, persone e ambiente.

Le aziende più consapevoli e sensibili hanno recepito il messaggio e stanno già lavorando concretamente – come Dell Technologies – per dare un contributo, cambiando il loro modo di fare business e impegnandosi nei confronti dei propri dipendenti, delle comunità e dell’ambiente stesso.

Con Filippo Ligresti, vice president e general manager di Dell Technologies Italia, abbiamo parlato dell’impegno della sua azienda verso gli Odg, sfociato in un piano di sostenibilità e di innovazione concreto – Progress Made Real – che da qui al 2030 porterà al suo interno le indicazioni delle Nazioni Unite, focalizzandosi in modo particolare su Qualità dell’Educazione, Sostenibilità delle città e delle comunità e Riduzione delle diseguaglianze.

La chiave delle iniziative di Dell Technologies, come evidenzia Ligresti in più punti dell’intervista è proprio il carattere concreto delle azioni messe in atto.

A partire dal nome, Progress Made Real, con il quale portare a terra iniziative tangibili e positive per il cambiamento; ma anche su come misurare l’efficacia di questi interventi affinché siano davvero reali e non restino soltanto degli annunci.

Un lavoro che ha richiesto particolare attenzione nella scelta degli indicatori e negli approcci di misurazione ma che ha avuto l’effetto di riuscire a realizzare un rapporto preciso e trasparente sui risultati già ottenuti quest’anno e sulle prossime tappe su cui Dell Technologies lavorerà nei prossimi anni.

Riduzione delle diseguaglianze e qualità dell’educazione

Una delle priorità di Dell Technologies è proprio quella di offrire le proprie competenze e opportunità economiche agli studenti meno abbienti affinché possano ottenere un’istruzione adeguata.

Il lavoro sull’eliminazione delle disparità socio-economiche è molto importante per l’azienda perché ottenere significativi risultati qui significa poter migliorare la vita di oltre un miliardo di persone.

La chiave per raggiungere questo obiettivo sarà la tecnologia: in particolare riuscire a offrirla alle organizzazioni non profit permetterà loro di avere maggiore impatto rispetto alla loro missione attraverso cloud, sicurezza dei dati e automazione dei servizi informatici.

Attivando la trasformazione digitale di questo settore e riuscendo a massimizzarla si riuscirà a raggiungere  il 70% degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile. Ecco perché da oltre un decennio Dell Technologies sviluppa iniziative che garantiscano l’accesso alla tecnologia, l’educazione Stem e l’alfabetizzazione digitale.

Sostenibilità e riduzione degli impatti ambientali

Per Dell Technologies promuovere la sostenibilità è una parte fondamentale della sua attività; in particolare gli obiettivi che l’azienda ha fissato per il 2030 includono la riduzione dell’impatto ambientale attraverso la circolarità, disaccoppiando la crescita dall’uso delle risorse e facendo leva su fonti di energia pulite.

Per combattere gli effetti dei cambiamenti climatici, l’azienda ha messo in atto partnership strategiche per influenzare le politiche e avere un impatto nel tempo sugli standard del settore. In particolare:

  • Dell Technologies sta lavorando con il Business Roundtable’s Energy and Environment Committeee il Climate Working Group per ridurre le sue emissioni di gas serra
  • Michael Dell ha recentemente aderito all’Alliance of Ceo Climate del World Economic Forum focalizzata sulla riduzione delle emissioni della supply chain e sulla priorità delle pratiche sostenibili nella progettazione e nella produzione dei prodotti
  • grazie a una partnership con Cdp Nord America quest’anno Dell Technologies ha partecipato a una serie di hackathon per studiare come trasformare i dati climatici in piani di azione attuabili per il raggiungimento di obiettivi climatici
  • la società continua a mettere a disposizione le proprie risorse per fare fronte, in tutto il mondo, ai disastri legati al cambiamento climatico

In Italia l’azienda – che conta circa 2.000 dipendenti distribuiti in quattro sedi – è poi diventata plastic free da due anni, iniziativa che – ricorda Ligresti – ha permesso il risparmio di 2 tonnellate di plastica.

Inoltre Dell Technlogies Italia promuove l’attività su base volontaria dei suoi dipendenti – chiamata Employees Resource Group – e attraverso uno di questi gruppi, dal nome esplicativo Planet, l’azienda ha partecipato insieme al Comune di Milano e al partner WMware a piantumare in un parco oltre 1.000 alberi.

Condividi: