Home Imprese Sostenibili Dalla regolamentazione del mercato della canapa una grande opportunità economica

Dalla regolamentazione del mercato della canapa una grande opportunità economica

pubblicato il:
canapa - vendita di cannabis legale
Foto da Pixabay

Il periodo è critico e, quindi, vanno valutate tutte le opportunità in grado di muovere la nostra economia. Lo sviluppo strategico del mercato della canapa può essere una soluzione alla crisi economica e occupazionale… almeno così la pensa Legal Weed

Qual è il beneficio derivante dalla regolamentazione e dallo sviluppo strategico del mercato della canapa in Italia? Per Legal Weed, operatore del settore cannabis light e suoi derivati, la regolamentazione e l’incentivazione del settore porterebbe circa un miliardo all’anno di potenziali introiti fiscali, creerebbe opportunità di lavoro nella filiera e permetterebbe, inoltre, di recuperare anche i campi incolti.

Siamo in un momento in cui è necessario prendere decisioni coraggiose: lo pensa Giovanni Rossi, il giovane imprenditore varesino che nel 2016 ha fondato Legal Weed.

Visto il difficile momento – ricordiamo che, salvo interventi del nuovo Governo, a marzo scadrà il blocco dei licenziamenti – per Rossi si deve intervenire regolamentando un settore ad alto potenziale – economico, occupazione e anche ambientale – come dimostrano i numerosi casi di studio internazionali.

La filiera della cannabis light e suoi derivati, infatti, potrebbe incentivare l’agronomia e riportare i nostri giovani a lavorare nei campi, recuperando spesso terreni agricoli abbandonati (stimati per oltre 3,5 milioni di ettari).

Il settore della canapa industriale che, nonostante i pregiudizi e le battaglie ideologiche ancora in corso, è legale, conta in Italia centinaia di aziende attive e un indotto occupazionale di oltre 10mila addetti tra imprese agricole e commerciali.

Manca però ancora un passo, fondamentale, la regolamentazione dell’uso del fiore di canapa, operazione che in altri paesi europei e la vicina Svizzera, per esempio, è avvenuta anni fa.

L’istituzione e la convocazione, pochi giorni fa, del tavolo di filiera della canapa, istituito presso il Mipaaf, potrebbe essere, finalmente, l’occasione per lavorare su un piano di settore che possa incentivare la produzione, sostenendo la ricerca e l’innovazione tecnologica, ma anche per rafforzare le politiche di filiera.

Soprattutto considerando che, nell’ultima Legge di Bilancio, per il 2021 sono stati stanziati 10 milioni di euro di contributi che potrebbero aiutare molto il settore della canapa.

Condividi: