Home Smart City Digital divide ed economia circolare: Milano lancia Riavvia Mi

Digital divide ed economia circolare: Milano lancia Riavvia Mi

pubblicato il:
iniziativa riavvia mi

Un’iniziativa per recuperare, ricondizionare e regalare Pc, tablet e smartphone alle ragazze e ai ragazzi in difficoltà segnalati dal Comune di Milano: Riavvia Mi combina la lotta al digital divide con l’economia circolare e la sensibilità al riuso. Lenovo è partener dell’iniziativa insieme all’associazione Jesurum

Il divario digitale in Italia, secondo i dati Istat, annovera circa 6 milioni e 175mila famiglie che non hanno accesso a Internet e, dato ancora più drammatico in un periodo di didattica a distanza, conta 3 milioni e 100mila studenti tra i 6 e i 17 anni – il 45,4% del totale – che hanno carenza di strumenti informatici.

Succede anche in una città come Milano, più volte citata come locomotiva economica del Paese, ma alle prese con le disparità causate dal digital divide.

Da qui nasce il progetto Riavvia Mi, un’iniziativa sociale promossa da Lenovo in collaborazione con il Comune di Milano, la Città Metropolitana e l’Associazione Energie Sociali Jesurum per aiutare le famiglie bisognose della città e dell’area metropolitana attraverso la donazione di Pc, tablet Lenovo e smartphone Motorola ricondizionati.

Si tratta di un “ulteriore passo avanti nel processo di transizione verso una didattica che non può prescindere dal rapporto diretto tra docenti e studenti, ma che trova nell’innovazione tecnologica un potenziamento, necessario non solo in questo periodo difficile, ma anche per la scuola del futuro” affermano le assessore Laura Galimberti (Educazione) e Roberta Cocco (Trasformazione digitale e Servizi Civici).

Un’iniziativa che si basa fortemente sulla collaborazione tra pubblico e privato, non solo inteso come aziende. Infatti, coloro che decideranno di aderire a Riavvia Mi potranno registrarsi sull’apposito sito web e donare i dispositivi che non utilizzano più.

I volontari prenderanno in carico il dispositivo (compatibilmente con i protocolli sanitari, sarà anche possibile consegnare i dispositivi direttamente presso Spazio Lenovo, in corso Giacomo Matteotti 8/10 a Milano), ne organizzeranno il ritiro e il donatore, oltre alla soddisfaazzione per aver fatto una buona azione, riceverà un buono sconto del 15% sull’acquisto di prodotti Lenovo e Motorola.

Nelle intenzioni dello Spazio Lenovo, dichiara Luca Rossi, senior vice president di Lenovo Group, c’è il forte interesse dell’azienda a “contribuire al benessere della città di Milano, sia sostenendo le persone più bisognose sia promuovendo una cultura del riuso“.

Digital divide ed economia circolare in Riavvia Mi

Alla base del progetto c’è un’analisi dei bisogni dei cittadini, avviata dal Comune di Milano, che ha effettuato una mappatura delle necessità, in modo da censire i possibili beneficiari dell’iniziativa.

Dallo studio dei dati raccolti è quindi emersa una forte necessità di supporto per i ragazzi nella fascia di età tra i 14 e i 18 anni, che devono mantenere una continuità didattica e disporre, quindi, di strumenti adeguati.

Riavvia Mi è anche un grande progetto di economia circolare: attraverso il riuso permesso dall’iniziativa, fino a 5mila dispositivi potranno avere una seconda vita, favorendo l’economia circolare e contribuendo a promuovere la sostenibilità.

I prodotti regalati, una volta presi in carico, saranno valutati e, se ritenuti validi verranno sanificati e ricondizionati per poi essere donati. I costi di ripristino edi manutenzione saranno coperti da Lenovo.

Nel caso i prodotti non potessero essere ricondizionati verranno smaltiti secondo le normative Raee. Grazie alla donazione di 50.000 euro da parte di Lenovo Foundation, inoltre, Riavvia Mi si preoccuperà di individuare e di realizzare interventi anche per le scuole dell’infanzia.

Condividi: