Home Eco Lifestyle Siamo ciò che ci cura e tutto torna alla natura

Siamo ciò che ci cura e tutto torna alla natura

pubblicato il:
aboca benessere naturale
Foto di silviarita da Pixabay

L’economia circolare ci riguarda da vicino anche quando ci curiamo. Le sostanze chimiche che ingeriamo poi tornano alla natura. Non ci avevamo mai pensato? Valentina Mercati di Aboca, invece sì…

Abbiamo più volte detto che l’economia circolare parte da noi, dalle nostre azioni di riduzione, recupero… ma questa volta parlando con Valentina Mercati di Aboca scopriamo che ci riguarda ancora più da vicino.

Se è vero che siamo quello che mangiamo – lo diceva anche il filosofo Ludwig Feuerbach ed erano gli inizi dell’800 – vale ancora di più se parliamo di cure: siamo ciò che ingeriamo, anche a livello di medicine.

La sostanza che ci cura passa attraverso noi e poi, proprio in ottica di circolarità, viene espulsa e torna nell’ambiente. Ne sa qualcosa chi si occupa di analisi delle acque: molte sostanze chimiche che vi si trovano sono legate alle nostre cure.

Aboca, healthcare company italiana di cui la Mercati è vicepresidente, non produce farmaci, ma prodotti per la salute 100% naturali. Tecnicamente si chiamano dispositivi medici.

Quale sia l’impatto della loro produzione sul nostro fisico, sulla nostra salute e sull’ambiente ce lo descrive proprio la Mercati in questa nuova videointervista per la rubrica Pink&Green.

Il processo scientifico di Aboca è preciso e certificato: attraverso una piattaforma di ricerca che applica i criteri della Evidence based medicine alle sostanze naturali complesse, l’azienda sviluppa dispositivi medici e integratori che rispondono ai problemi di salute con un approccio basato sulla Systems medicine.

Non è facile stabilizzare le molecole naturali, ma qui ci si riesce senza ricorrere neppure a conservanti o eccipienti di sintesi: in tutta la filiera produttiva, dall’agricoltura biologica agli stabilimenti farmaceutici, sono escluse sostanze artificiali e non biodegradabili.

La catena circolare della natura è rispettata, grazie anche a come scegliamo di curarci.

Condividi: