Home Imprese Sostenibili Respirare aria pulita negli ambienti interni

Respirare aria pulita negli ambienti interni

pubblicato il:
igienizzazione ambienti interni
Immagine di Vortice

Pochi sanno che l’inquinamento indoor è molto più nocivo di quello esterno; in un periodo come l’attuale, caratterizzato da lunghe permanenze in ambienti chiusi, predisporre sistemi per igienizzare l’aria interna è fondamentale per il benessere e la salute

L’aria che respiriamo tra le pareti domestiche – pochi di noi anche in ufficio, in questo momento storico – è fino a 5 volte più inquinata di quella esterna. Un serio motivo di preoccupazione. L’inquinamento indoor, poco conosciuto, è però causa di numerosi problemi sanitari.

Sostanze chimiche dei prodotti di pulizia, Voc, emissioni dei fornelli, polvere, le emissioni provenienti dall’esterno e, ultimamente, anche il virus del Covid-19 rendono l’inquinamento indoor un avversario pericoloso per la nostra salute.

La pulizia dell’aria è messa a dura prova anche dagli impianti di riscaldamento, dai materiali da costruzione, dal fumo di sigaretta, dalle muffe e dall’umidità eccessiva. Se consideriamo poi uffici, ambulatori e sale d’attesa a queste cause si aggiungono anche gli agenti patogeni trasportati dalle persone.

Una soluzione al problema dell’inquinamento indoor

La soluzione al problema può essere quella di una sanificazione degli ambienti interni – che a seconda del sistema adottato potrebbe richiedere l’allontamento delle persone – oppure un impianto di ventilazione interno che aiuti a migliorare il microclima e a respirare aria più pulita.

Ricerche approfondite hanno infatti dimostrato che un impianti di ventilazione efficiente riesce a ridurre la diffusione dei cosiddetti droplet legati alla diffusione dei virus e a purificare l’aria da elementi nocivi e inquinanti.

Inoltre, un impianto efficiente, contribuisce notevolmente al risparmio energetico evitando l’apertura di finestre incontrollata e casuale con la conseguente dispersione termica.

I prodotti di ventilazione Vortice

In questo settore, Vortice opera da anni, fornendo sistemi di ventilazione che contribuiscono a mantenere alta la qualità dell’aria, assicurando comfort ambientale e ridotti consumi di energia.

Per esempio attraverso i sistemi di Ventilazione Meccanica Controllata (Vmc) permettono all’aria proveniente dall’esterno di entrare nelle abitazioni opportunamente filtrata.

L’offerta si differenzia per varianti relative a taglia e tipologia di installazione; i nuovi recuperatori di calore monostanza Vort Hrw 30 e 40, per esempio, sono caratterizzati da ridottissimi costi di gestione, garantiscono bassi consumi, un elevato valore di scambio termico e sono programmabili da telecomando a seconda delle condizioni ambientali interne ai locali.

Il sistema Bra.Vo permette poi di far interagire i prodotti Vortice, in modo autonomo, al variare della qualità dell’aria interna ed esterna rilevata da appositi sensori per ventilare le stanze in modo intelligente, cambiando l’aria solo quando è necessario.

Per la sanificazione, Vort Sanikit igienizza l’aria – anche contro il Covid-19, come attestato dai test condotti presso l’Istituto L. Sacco dell’Università degli Studi di Milano – che attraversa i recuperatori di calore centralizzati grazie alla tecnologia della fotocatalisi, svolgendo un’efficace azione contro virus e batteri e contro cattivi odori, allergeni muffe, spore e acari.

Igienizzare attraverso l’azione dell’ozono

Va in questa direzione il generatore di ozono Icon3 che permette di mantenere l’ambiente interno sanificato, ricco di benessere in modo naturale.

Il prodotto genera ozono e ioni negativi che agiscono sulla qualità dell’aria coontribuendo a eliminare batteri, virus e i cattivi odori. Dopo la sua azione igienizzante, l’ozono svanisce senza lasciare nessun tipo di residuo nocivo per l’uomo e per l’ambiente.

Il sistema, verificato da Virostatics, ha mostrato risultati eccellenti anche nel contrasto al virus del Covid-19, ritornando un ambiente fresco, pulito e carico di energia positiva.

Condividi: