Home Certificazione Cradle to Cradle si nasce. E una certificazione lo dimostra

Cradle to Cradle si nasce. E una certificazione lo dimostra

pubblicato il:
cradle to cradle certification

Economia circolare e certificazione: al via la versione 4.0 di Cradle to Cradle rilasciata dall’omonimo Innovation Institute. Le nuove richieste di certificazione saranno invece accettate a partire da luglio 2021

Il Cradle to Cradle Innovation Institute ha da poco rilasciato la versione 4.0 della sua certificazione. Con questo aggiornamento, l’istituto ambisce a rendere disponibile un unico standard in grado di indirizzare, in maniera omnicomprensiva, le questioni legate alla Sostenibilità, agli aspetti di sicurezza legate allo sviluppo dei prodotti e all’economia circolare.

L’attenzione è rivolta verso tutta la catena del valore, indipendentemente dal settore di appartenenza (moda, tessile, cosmetica, bioedilizia); lo standard, inoltre, richiede il rispetto di criteri rigorosi, con l’obiettivo di rendere i produttori e i distributori in grado di:

  • definire la corretta priorità d’azione lungo cinque aree di Sostenibilità chiave; garantire che i materiali siano sicuri per la salute e per l’ambiente; consentire una maggiore diffusione dell’economia circolare; proteggere l’aria pulita, promuovere le energie rinnovabili e ridurre le emissioni nocive; favorire la salvaguardia di acqua pulita e suoli sani; rispettare i diritti umani, contribuendo alla creazione di una società più equa
  • rendere possibile lo sviluppo di roadmap orientate al cambiamento, dall’innovazione di prodotto all’organizzazione delle operation
  • trasformare i modelli di business, i sistemi e, in generale, il concetto di collaborazione lungo tutta la catena del valore
  • verificare le performance di Sostenibilità, tenendo traccia dell’avanzamento nei confronti degli obiettivi e dei target
  • guidare la trasformazione del settore industriale verso un futuro sicuro, circolare ed equo

Il programma di certificazione si applica ai prodotti, intesi come “qualsiasi articolo fisico che possa essere acquistato in modo routinario e individuale dal richiedente la certificazione da altre entità“.

Nella definizione, sono inclusi i materiali, i prodotti assemblati e quelli finiti. Il registro di tutti i prodotti attualmente certificati è disponibile online, con la possibilità di effettuare ricerche per categorie di materiale e per livello di certificazione ottenuto (basic, bronzo, argento, oro o platino).

Lo standard inoltre elenca le tipologie di prodotto che non rispettano i requisiti di eleggibilità per l’ottenimento della certificazione.

Lo standard di certificazione Cradle to Cradle

Il Cradle to Cradle Innovation Institute ha sviluppato il nuovo standard attraverso un processo multi-stakeholder, che ha visto il coinvolgimento di esperti in materia tecnica, leader nel settore manifatturiero, assessor indipendenti e altre figure rappresentative del mercato che prestano servizio nel comitato guida dell’Istituto per gli standard, nel Consiglio Consultivo degli stakeholder e in gruppi di consulenza tecnica.

Le bozze della versione 4.0 sono state rese disponibili al pubblico per raccogliere commenti all’interno di due cicli di revisione distinti; lo standard è stato anche testato sul mercato attraverso la definizione di un programma pilota.

Otto aziende leader di mercato hanno preso parte al programma, lavorando per certificare i prodotti sulla base dei requisiti espressi nella bozza del nuovo standard; nelle parole del vice president Science and Certification, Susan KlosterhausIl contributo dei nostri stakeholder è stato fondamentale per garantire che lo standard rimanesse il migliore al mondo nella rigorosa verifica dei prodotti realizzati in economia circolare.

La solidità e l’affidabilità dello standard sono pilastri fondamentali in un mondo in cui le aziende, indipendentemente dal settore di appartenenza, devono far fronte alla crescente pressione da parte di investitori, clienti, dipendenti e altri stakeholder per dimostrare l’efficacia delle prestazioni Esg.

In ottica di trasparenza, la versione 4.0 dello standard di certificazione Cradle to Cradle (e i documenti a supporto) sono ora disponibili sul sito c2ccertified.org; le nuove richieste di certificazione saranno invece accettate a partire da luglio 2021.

Chiara Guizzetti Chiara Guizzetti: laureata in economia, lavora in Adfor come referente per l’area Internal Audit e Compliance (consulenza, formazione aziendale e universitaria). Crede nel valore dell’etica, della sostenibilità e del network tra persone e imprese. Appassionata di pilates e corsa | Linkedin
Condividi: