Home Imprese Sostenibili Le Pmi italiane cercano nuovi clienti con l’intelligenza artificiale

Le Pmi italiane cercano nuovi clienti con l’intelligenza artificiale

pubblicato il:
matchplat explore

Si chiama Matchplat Explore la piattaforma tecnologica che aiuta le pmi italiane a sviluppare il proprio business avvalendosi di una serie di informazioni commerciali vagliate e presentate grazie all’Intelligenza Artificiale

Lo scenario attuale, in continua evoluzione ed estremamente variabile, mette le imprese nella posizione di dover valutare attentamente le decisioni da prendere. Soprattutto le Pmi che operano in settori B2B hanno bisogno di un supporto alle loro scelte.

Aiuto che può arrivare soltanto dalla tecnologia: il punto di arrivo, infatti, è realizzare l’azienda data-driven che mette i propri manager nella condizione di valutare la scelta migliore attraverso i dati. Data driven business, non è solo uno slogan ma la nuova fotografia dell’azienda moderna.

Che sfrutta i tool digitali per sviluppare il suo mercato: intelligenza artificiale, machine learning e pattern analitici che aiutano a prevedere meglio come può evolvere il mercato.

Più facile riuscirci per le aziende più strutturate, meno per le piccole e medie aziende che, probabilmente, non hanno una struttura organizzativa adeguata a questo compito.

Per loro, la startup bergamasca Matchplat ha realizzato una piattaforma innovativa, Matchplat Explore, che può dare un supporto alle imprese per sviluppare il mercato attraverso informazioni commerciali pertinenti e l’intelligenza artificiale.

Come funziona? Matchplat Explore, attraverso un database che contiene tutte le aziende attive del mondo e all’uso dell’intelligenza artificiale, replica le funzioni di un data analyst e permette di sviluppare online relazioni di valore e di ottimizzare gli investimenti per il consolidamento dei rapporti di business attraverso fiere, viaggi e occasioni di incontro.

Il database su cui si basa la piattaforma Matchplat Explore contiene i dati di oltre 300 milioni di aziende attive in 196 paesi, con un’unicità legata alla loro catalogazione che non è legata ai classici codici industriali – per esempio gli Ateco – ma sulla base delle attività effettivamente svolte dalle imprese.

Per cpire meglio come funziona la piattaforma, abbiamo rivolto alcune domande ai tre soci fondatori della startup, Yuri Sabbadini (Cto), Andrea Gilberti (Ceo) ed Elia Calissi (Cfo).

matchplat explore - i fondatori
Yuri Sabbadini, Andrea Gilberti ed Elia Calissi

La sostenibilità e la tutela dell’ambiente è sempre più importante, anche come criterio di scelta dei propri partner: con la vostra piattaforma si può effettuare un’analisi su partner o fornitori anche in base a parametri di sostenibilità?

Sì, è possibile. Explore consente di effettuare ricerche di aziende con le caratteristiche richieste dall’utente all’interno di un database mondiale di oltre 300 milioni di imprese in 196 nazioni.

I fattori legati alla sostenibilità sono oggi sempre più importanti e possono essere individuati dallo strumento.

Quali informazioni offrite in questo ambito?

Le informazioni individuabili attraverso la ricerca sono diverse: si va dai processi di produzione ecosostenibili sino alla presenza di prodotti biologici a catalogo.

Più in generale, tutti i concetti legati all’economia circolare possono essere oggetto di analisi: la piattaforma consente infatti di inserire le parole chiave di proprio interesse, ottenendo risultati totalmente personalizzati.

La piattaforma indica tra i suoi criteri anche le certificazioni di qualità, se un’azienda è benefit o ha qualche certificazione di sostenibilità?

Si tratta di informazioni rintracciabili qualora presenti sul sito Internet dell’azienda: l’intelligenza artificiale di Explore effettua una scansione delle pagine Web delle aziende ricercate, estraendo l’informazione d’interesse.

Si possono avere i costi indicativi della piattaforma?

Il prezzo medio di una licenza annuale, con cui l’utente può soddisfare numerosi bisogni, è inferiore a quello di una trasferta internazionale per la partecipazione a fiere o eventi simili, consentendo così di ottimizzare gli investimenti per la crescita del proprio business.

In che modo i dati delle aziende vengono mantenuti aggiornati sulla piattaforma?

Lo strumento riproduce una navigazione in Internet in tempo reale: gli algoritmi d’intelligenza artificiale su cui si basa Explore consentono di analizzare il contenuto delle pagine Web delle aziende ricercate.

In questo modo è possibile ottenere informazioni aggiornate e che rispecchiano i parametri inseriti dall’utente (le parole chiave scelte e i settori industriali d’interesse).

Condividi: