Home Eventi Mille modi per vivere un’estate naturale e green

Mille modi per vivere un’estate naturale e green

pubblicato il: - ultima modifica: 18 Giugno 2021
eventi estate
Foto di Jill Wellington da Pixabay

Con l’arrivo dell’estate la natura ci richiama all’attenzione. Tanti sono gli eventi culturali, artistici e sportivi per vivere al meglio la stagione più amata dagli italiani. Ecco qualche suggerimento vicino o lontano da casa

L’estate è alle porte e, dopo un anno di chiusure, quale modo migliore per vivere al meglio la stagione se non all’aria aperta e in modo green? Tra concerti, laboratori creativi, eventi artistici e cammini c’è solo l’imbarazzo della scelta.

Segnaliamo, per cominciare, il 19 giugno negli spazi di Assab one a Milano il Terraforma Simposio, una giornata dedicata a iniziative culturali e sostenibili.

L’evento è a ingresso limitato e si consiglia la prenotazione delle attività scrivendo all’indirizzo [email protected]. Il prezzo dei biglietti è 10 euro per la mattina e 15 per il pomeriggio, acquistabili direttamente online.

L’iniziativa, promossa da Threes, vedrà alternare momenti dedicati a pratiche yoga, lezioni di filosofia e antropologia, musica, architettura, arte contemporanea, workshop e laboratori di agricoltura sostenibile.

Per rimanere in tema eventi artistici green, aperta fino al 19 settembre, Displaced, la nuova mostra alla Fondazione Mast di Bologna a opera del fotografo irlandese Richard Mosse.

77 scatti esposti, in focus ambiente, che intendono raccontare i danni causati dall’uomo sulla natura e sul pianeta, gli effetti catastrofici degli allevamenti intensivi e delle attività nelle miniere illegali.

Anche Lecce, negli spazi di Masseria Canali a Casarano, a partire dall’inaugurazione del 26 e del 27 giugno, ospiterà la mostra Sotto Verde Manto.

L’esposizione racconterà il viaggio alla scoperta del Salento del duo Genuardi/Ruta, due tra gli artisti siciliani contemporanei più famosi.

Estate naturale e green con i festival

Spostiamoci sulla riviera. L’estate marchigiana si apre con il Green loop festival, un evento, sviluppato con l’aiuto di Eurocube, dedicato al tema dell’economia circolare, dell’arte e dell’ambiente.

Dal 17 al 20 giugno Morro d’Alba, in provincia di Ancona, ospiterà per quattro giorni laboratori creativi, workshop, eventi artistici, storie in vigna e moduli di formazione gratuita per gli insegnanti sulle tematiche sostenibili.

In questa occasione, la Lumaca, in collaborazione con Atlantide, realizza e promuove per conto di Ata Rifiuti Ancona diverse attività ricreative e di riciclo per bambini e ragazzi dai 3 ai 14 anni, senza escludere le famiglie.

Un’iniziativa che vuole indagare e approfondire il valore dell’economia circolare, coinvolgendo in particolar modo i giovani nonché i protagonisti del domani. Per ulteriori informazioni potete consultare il programma online.

Ma non è finita qui. Nel cuore marittimo del Salento la rassegna Festival continua con il Climate Space, in programma dal 30 giugno al 4 luglio a Melpignano. 

Protagonisti dell’evento saranno il bosco, il mare, l’energia, la materia e la terra, elementi che, uno per giorno, verranno raccontati attraverso concerti musicali, cortometraggi, dialoghi nelle conferenze e nelle tavole rotonde di fine pomeriggio.

Tutte le attività previste, a eccezione dei concerti, saranno gratuite. Il programma completo e ulteriori informazioni è disponibile online.

E approdiamo in Sicilia, dove sull’isola di Stromboli dal 26 giugno al 5 luglio si svolgerà la settima edizione di festa di teatro eco logico, sostenuto per quest’anno da Ricola.

L’iniziativa, alimentata a energia naturale senza corrente elettrica, prevede un limitato numero di eventi aperti al pubblico e un festival online sui social e sul canale del media-partner Lifegate.

Per maggiori informazioni sul programma consultare il sito https://www.festaditeatroecologico.com/.

In festa anche Rovine Lago – neo area Unesco Colline del prosecco di Conegliano e Valdobbiadene – con il Lago film fest, il festival di cinema indipendente e di creatività espansa.

Dal 23 luglio al 1°agosto e online fino al 10 agosto il borgo ospiterà la diciassettesima edizione del concorso. Una proposta che spazia dal cinema all’arte alla danza e che intende promuovere nuove idee e nuove forme di fruizione.

Rinviata invece, per motivi di incertezze dovute alla situazione pandemica, al prossimo ottobre 2022 la dodicesima edizione di Orticolario, la manifestazione con sede nel parco botanico di Villa Erba Cernobbio, nella cornice del lago di Como.

L’evento, che nel 2022 concorre al premio Compasso d’oro in virtù degli obiettivi sostenibili da cui è animato, coinvolge 230 espositori a cui si aggiungono progettisti, artisti, ricercatori e designer.

Ciò nonostante, altre sono le iniziative che Orticolario propone per la stagione estiva. La prima Mal d’Intelvi il 19 giugno una passeggiata guidata dal paesaggista Vittorio Peretto nella Foresta del Maggiociondolo in fiore.

Segue il 27 giugno Lanterne, un laboratorio organizzato con Como Raku – atelier d’arte ed espositore di Orticolario – dedicato a bambini e ragazzi per realizzare una lanterna in terracotta.

E si conclude il 3 luglio con il workshop di scrittura in cammino Sulle tue tracce condotto da Daniela Stasi – giornalista esperta in metodologie biografiche e autobiografiche – tra gli alberi del bosco bioenergetico di Tenuta de l’Annunziata.

Per maggiori informazioni è possibile contattare la segreteria al numero 031.3347503 o alla mail [email protected].

Un’estate tra borghi e cammini

Con la bella stagione e con le nuove riaperture c’è anche chi preferisce cimentarsi con i lunghi cammini nazionali e non.

Sono già più di 200 i pellegrini che in un mese hanno percorso la Via Francisa del Lucomagio, il sentiero che dalla Svizzera conduce fino a Pavia.

135 chilometri collegano il Lago Ceresio (o di Lugano), situato in Valsolda al confine con la Svizzera, alla basilica di San Pietro in Ciel d’Oro.

Chi a piedi, chi in bici, chi solo nel fine settimana e chi addirittura con i passeggini: tante le modalità scelte per attraversare l’antico percorso e godere delle bellezze naturali e storiche offerte dal paesaggio.

Un sentiero adatto a tutti sia per la facilità che per i costi: con la credenziale del pellegrino diversi sono gli sconti e i benefici elargiti, a partire dalle strutture fino a riduzioni sui biglietti ferroviari.

Un modo per immergersi, finalmente, nella natura e perché no, anche per dare un aiuto a chi, causa forza maggiore, è stato colpito negativamente dalla crisi economica.

E parlando di piccole realtà, doveroso citare il concorso Borghi in Festival Comunità, cultura, impresa per la rigenerazione dei territori, tra cui, in mezzo ai 52 comuni candidati, 8 si sono aggiudicati la medaglia.

Le proposte vincitrici provengono dai territori di Comunanza (Ap), Prizzi (Pa), Orani (Nu), Stregna (Ud), Valloriate (Cu), Mulazzo (Ms), Revine Lago (Tv) e Roghudi (Rc).

Ogni borgo era tenuto a presentare il proprio progetto, singolarmente o in rete con altri, mantenendo il focus su sostenibilità, innovazione, coinvolgimento dei cittadini e accessibilità delle proposte.

L’iniziativa, nata con l’intento di fornire un aiuto agli abitanti dei piccoli territori, con un numero di residenti non superiore a 5.000, è stata promossa e finanziata dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea e dalla Direzione Generale Turismo del Ministero della Cultura.

Non resta quindi che munirsi di mappa e prendere parte ai fantastici eventi culturali e artistici organizzati da questi storici comuni.

Condividi: