Home Imprese Sostenibili Sostenibilità ed efficienza energetica per le Pmi

Sostenibilità ed efficienza energetica per le Pmi

pubblicato il:
efficienzaz energetica e criteri esg pmi
Foto di StartupStockPhotos da Pixabay

TranspArEEnS, progetto europeo coordinato dall’Università Ca’ Foscari Venezia e finanziato dalla Commissione Europea, vuole definire un modello valutazione su efficienza energetica e fattori Esg delle Pmi

Disegnare un nuovo modello di rating Esg dedicato ai temi dell’efficienza energetica e lavorare sulla consapevolezza, da parte delle Pmi, del ruolo che possono svolgere nei confronti della Sostenibilità: sono queste le ambizioni di fondo di TranspArEEnS, il progetto europeo coordinato dall’Università Ca’ Foscari Venezia e finanziato dalla Commissione europea con 1,5 milioni di euro.

Questa importante iniziativa, che avrà una durata prevista di 30 mesi, vede presenti sul campo altri partner strategici: Crif (società specializzata in informazioni creditizie), Emf-Ecbc (organismo di rappresentanza e tutela a livello europeo delle istituzioni creditizie e delle obbligazioni bancarie garantite), Leibniz Institute for Financial Research Safe (istituzione che favorisce la cooperazione tra ricercatori in campo finanziario, economico, del diritto e delle scienze politiche) e Modefinance (società specializzata nella valutazione del rating delle imprese e delle banche).

La mission del progetto è ben definita dall’acronimo TranspArEEnS, ovvero mainstreaming transparent assessment of energy efficiency in environmental social governance ratings.

L’obiettivo è arrivare a definire un modello di rating standard che sia trasparente, con una metodologia solida e condivisa, in grado di valutare l’efficienza energetica e i fattori Esg pensando non solo alle realtà quotate ma, soprattutto, alle piccole e medie imprese che, di fatto, rappresentano il 99% del tessuto imprenditoriale europeo.

Le piccole e medie imprese, infatti, hanno un enorme potenziale in termini di Sostenibilità e, in particolare, di efficienza energetica; questo potenziale va identificato, analizzato, compreso e valorizzato anche per facilitare l’accesso a fonti di finanziamento di medio-lungo periodo e lavorare così, su diversi fronti, per raggiungere gli obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030.

Il modello sarà disegnato da un gruppo di esperti e di ricercatori che terranno in considerazione sia fattori quantitativi che qualitativi, in modo da poter costruire un database di informazioni ad ampio spettro e, di conseguenza, un modello di rating a prova di greenwashing, in grado di ridurre l’incertezza nel mercato e di creare nuove opportunità di investimento sostenibile.

Efficienza energetica e finanza sono due pilastri di un’altra iniziativa, dedicata ai mutui verdi, che vede coinvolta Ca’ Foscari: Energy Efficient Mortages Initiative (Eemi).

Questo progetto mira a disegnare un nuovo ecosistema, caratterizzato da una molteplicità di portatori di interesse e da un quadro di riferimento rispettoso dei principi espressi dalla vigilanza prudenziale europea, in cui sia possibile indirizzare i finanziamenti privati verso investimenti in edifici efficienti dal punto di vista energetico e in ristrutturazioni a risparmio energetico.

L’iniziativa vuole così favorire lo sviluppo di incentivi pubblici e privati, creare spazio per nuove competenze professionali, stimolare la domanda da parte dei consumatori e sostenere i progetti imprenditoriali di lungo termine orientati all’efficienza energetica.

Secondo Luca Bertalot, segretario generale Emf-Ecbc e coordinatore di Eemi, “migliorare l’accesso a finanziamenti di lungo termine per progetti di efficienza energetica è la chiave per raggiungere gli obiettivi europei per il 2030 e allineare la ripresa dalla pandemia al Green Deal“.

Infatti, a livello di Agenda 2030, ricordiamo che il quadro europeo per il clima e l’energia ambisce a raggiungere un miglioramento del 32,5% dell’efficienza energetica, a cui si aggiungono una riduzione del 40% di emissioni di gas a effetto serra e una quota del 32% di energia rinnovabile.

» Leggi tutti gli articoli di Esg in azione (#esginazione)

Chiara Guizzetti Chiara Guizzetti: laureata in economia, lavora in Adfor come referente per l’area Internal Audit e Compliance (consulenza, formazione aziendale e universitaria). Crede nel valore dell’etica, della sostenibilità e del network tra persone e imprese. Appassionata di pilates e corsa | Linkedin
Condividi: