Home Smart City Sicurezza stradale in città: le regole per i monopattini elettrici

Sicurezza stradale in città: le regole per i monopattini elettrici

pubblicato il:
sicurezza dei monopattini elettrici
Foto di aixklusiv da Pixabay

Le statistiche parlano di un incidente grave ogni tre giorni nelle nostre città con i monopattini elettrici coinvolti: il tema della sicurezza stradale in città è quanto mai urgente e richiede interventi decisi

La mobilità dolce e smart piace agli italiani: lo testimonia l’esplosione dei mezzi elettrici a presa libera in sharing che, ormai, facilitano i nostri spostamenti brevi. Biciclette, ciclomotori ma soprattutto monopattini elettrici.

Un ottimo modo per ridurre la congestione stradale e l’inquinamento dell’aria nelle città più grandi – Milano, Roma, Napoli in testa – ma che hanno sollevato un enorme problema di sicurezza.

Soprattutto per quanto riguarda i monopattini elettrici, mezzi agili e che piacciono molto anche ai meno giovani, ma che richiedono attenzione e precausioni per evitare di farsi male (e di fare male agli altri).

Secondo i dati ufficiali prodotti da Aci e Istat, infatti, a partire dal mese di maggio del 2020 gli incidenti stradali che hanno riguardato almeno un monopattino elettrico sono stati 564 (circa 36 al mese) e di questi ben 518 hanno causato feriti, anche gravi, tra conducenti e passeggeri.

Negli ultimi 7 mesi sono morte 5 persone e gli incidenti gravi con i monopattini coinvolti, segnala l’Osservatorio Asaps (associazione sostenitori amici polizia stradale), sono stati uno ogni tre giorni.

Ovvio che serva un intervento per aumentare l’educazione civica stradale per aumentare la sicurezza di pedoni e conducenti di monopattini. Vediamo quali sono le regole base, evidenziate da Bird, uno dei principali player del mercato dello sharing di monopattini.

Le regole della sicurezza per i monopattini elettrici

Ecco le regole d’oro del monopattino elettrico stilate da Bird per incentivare le persone a muoversi in modo safe, sustainable e smart, nel rispetto del codice stradale. Che significa ovviamente rispettare sensi di percorrenza delle strade, semafori e segnaletica stradale.

Chi può utilizzarlo

Chiunque abbia compiuto 14 anni, ma si viaggia da soli: andare in due sullo stesso monopattino è vietato.

Dove può circolare

I monopattini possono circolare su tutto il territorio comunale nelle strade fino a 50 km/h, sulle strade extraurbane aperte alle bici, sulle corsie ciclabili.

I monopattini possono entrare nelle zone ZTL e nelle aree pedonali, ma è vietato circolare sui marciapiedi e nelle corsie riservate ai mezzi pubblici.

Velocità

Sulla strada la velocità massima consentita è di 25 km/h. Nelle aree pedonali è vietato superare i 6 km/h ed è necessario prestare la massima attenzione ai pedoni.

Dove parcheggiare

La sosta è permessa negli stalli dedicati o a lato strada, dove non è espressamente vietato e sempre secondo le regole del Codice della Strada.

Il monopattino non deve mai essere di intralcio alla circolazione dei pedoni e altri veicoli né sul marciapiede né sulla carreggiata.

Casco

Il casco è obbligatorio fino ai 18 anni compiuti, ma è fortemente raccomandato a qualsiasi età.

Condividi: