Home Eco Lifestyle Veicoli elettrici: componenti e manutenzione

Veicoli elettrici: componenti e manutenzione

0
Veicoli elettrici: componenti e manutenzione
Immagine da Depositphotos

Quali sono i componenti di un veicolo elettrico e in che modo va effettuata la manutenzione di un veicolo affinché il suo funzionamento sia sempre ottimale? Ecco alcuni semplici consigli

I veicoli elettrici – full o plugin – piacciono sempre di più: lo dimostrano i numeri delle vendite che tra il 2020 e il 2021 sono passate dal 3,1% al 6,0%, confermando un’attenzione all’ambiente e alla riduzione delle emissioni crescente da parte degli automobilisti.

Passare da un’auto termica a una elettrica – nonostante possa sembrare immediato – comporta però un nuovo bagaglio di conoscenze, sia sui componenti di queste vetture sia sulla loro manutenzione.

Cerchiamo di capire meglio cosa significhi, allora, passare a un veicolo elettrico o ibrido, dal punto di vista delle sue componenti.

Componenti delle auto elettriche

Ogni veicolo ha funzionalità e componenti peculiari ma, in linea di massima, i componenti primari essenziali che caratterizzano la maggior parte dei veicoli elettrici sono i seguenti:

  1. pacco batteria da terra
  2. invertitore di potenza
  3. regolatore
  4. motore elettrico di trazione
componenti auto elettriche
Immagine presa da auto-doc.it

Caricabatterie

La fase fondamentale è ovviamente quella della ricarica. Il caricabatterie è il dispositivo che consente la ricarica della batteria.

I caricabatterie ricevono energia da fonti esterne, per esempio la rete pubblica o le stazioni di produzione di energia attraverso un impianto fotovoltaico. La corrente alternata (CA) viene convertita in corrente continua (CC) e successivamente immagazzinata nella batteria.

Esistono 2 tipi di caricabatterie per veicoli elettrici:

  • caricabatterie di bordo che prevede l’installazione a bordo del veicolo
  • caricatore esterno: che prevede l’utilizzo di un apposito sistema esterno al veicolo

Trasmissione

La trasmissione è il sistema che serve a trasferire la potenza meccanica dal motore elettrico al meccanismo che aziona le ruote.

Convertitore

Si tratta di uno dei componenti del veicolo elettrico che consente di cambiare l’alimentazione a tensione più elevata dal pacco batteria di base all’alimentazione a bassa tensione, che serve per far funzionare gli accessori del veicolo e riattivare la batteria ausiliaria.

Batteria ausiliaria

In un veicolo elettrico, la batteria ausiliaria fornisce energia per controllare sistemi ausiliari del veicolo. Per esempio il sistema Riscaldamento/Raffreddamento, oppure i dispositivi che controllano le temperature di lavoro appropriate del veicolo.

Porta di ricarica

La porta di ricarica consente al veicolo di interfacciarsi con una colonnina di alimentazione esterna per caricare la batteria di base.

Come funziona un’auto elettrica?

Pochi si domandano cosa succede quando, una volta seduti nella propria auto elettrica, si preme il pulsante di Start…

Il regolatore preleva e dirige l’energia elettrica da batterie e inverter; con il regolatore impostato, l’inverter invia quindi l’elettrica al motore; il motore elettrico trasforma l’energia elettrica in energia meccanica.

Il perno del rotore del motore fa girare la trasmissione, in modo che le ruote girino e, quindi, il veicolo si muova.

Riparazione e sostituzione dei veicoli elettrici

Per garantire la perfetta operatività di un veicolo con motore elettrico, è importante valutare periodicamente le sue parti, intervenendo in caso di guasto.

Dischi e pastiglie dei freni: il ritmo di usura di queste parti dipende dalla natura del materiale, dallo stile di guida, dalla superficie stradale e dalle condizioni meteorologiche.

Spazzole dei tergicristalli: le nuove parti vengono normalmente introdotte prima dell’estate e dell’inverno, indipendentemente da dove si viva, circa una volta all’anno. Importante anche verificare i livelli del serbatoio di liquido detergente.

Filtro dell’aria: è consigliato cambiarlo ogni 10-20.000 chilometri. La durata di un filtro dipende dalle condizioni in cui opera il veicolo.

Componenti delle sospensioni: salvaguardie, bracci della sospensione, tiranti e chiusure devono essere controllati a periodi costanti, intervenendo immediatamente in caso si usura o di guasto.

Condividi: