Home Imprese Sostenibili Sostenibilità a portata di clic, con il Sustainability Relationship Management

Sostenibilità a portata di clic, con il Sustainability Relationship Management

pubblicato il:
sostenibilità workflow management
Immagine da Depositphotos

La Digital Transformation può essere un’opportunità, per le aziende e le organizzazioni in generale, per intraprendere un cammino consapevole verso la Sostenibilità.

Sull’abilitazione digitale per la sostenibilità punta Sb Italia, azienda di Information Technology che progetta, realizza e gestisce soluzioni informatiche innovative, specializzate soprattutto nel campo dell’archiviazione digitale, dell’ottimizzazione dei processi e dei flussi gestionali (workflow collaborativi).

Con questo spirito è stata presenta la nuova soluzione Srm, Sustainability Relationship Management, pensata e creata per fornire supporto all’implementazione della Sostenibilità in azienda.

La Sostenibilità è un tema complesso che richiede la definizione di obiettivi di lungo, medio e breve termine, un approccio multidisciplinare e una solida capacità di raccolta e analisi di dati e informazioni.

In questa logica, Srm è stato concepito essenzialmente come una piattaforma di workflow management, in grado di facilitare la collaborazione tra le diverse funzioni aziendali coinvolte nella realizzazione del piano di Sostenibilità.

All’interno del sistema stesso è possibile definire, in maniera chiara, ruoli, responsabilità e tempistiche di realizzazione delle azioni previste dallo stesso piano.

La soluzione ideata da Sb Italia permette così di gestire le tematiche di Sostenibilità in modo continuativo attraverso quattro fasi chiaramente definite:

  • pianificazione: in questa fase vengono definiti il piano strategico di Sostenibilità e il relativo piano operativo. L’analisi e coinvolgimento di clienti, fornitori, dipendenti, delle comunità locali e delle loro attività in chiave di Sostenibilità risultano elementi fondamentali a cui dedicare la massima attenzione
  • esecuzione: in questa fase si procede all’implementazione delle iniziative stabilite in sede di pianificazione, rendendo chiaro ed esplicito il coinvolgimento delle singole funzioni aziendali; in questo modo, vengono valorizzati i ruoli e le attività nel rispetto del principio di accountability
  • monitoraggio delle azioni che indirizzano la realizzazione del piano, così da misurare il valore generato, sposando così l’approccio gestionale da un approccio orientato al controllo dei costi ad uno, appunto, finalizzato alla generazione di valore
  • comunicazione e rendicontazione per divulgare e valorizzare tutte le pratiche di sostenibilità intraprese e facilitare la costruzione del bilancio di Sostenibilità

Il concetto di relazione, insito nel nome stesso della soluzione realizzata da Sb Italia, si spinge anche all’esterno dell’organizzazione dal momento che è in grado, da una parte, di correlare il piano di Sostenibilità agli Sdg e, dall’altra, di integrare i parametri delle principali agenzie di rating e certificazione.

Lo strumento è stato progettato con il supporto metodologico di Altis, Alta Scuola Impresa e Società dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, che da più di 17 anni accompagna le imprese in percorsi di sviluppo sostenibile.

Oltre al piano strategico di Sostenibilità è in grado di affiancare le aziende nella realizzazione di carbon neutrality, in parallelo alla realizzazione del piano industriale, così da facilitare l’adeguamento alla nuova Direttiva Europea dell’aprile 2021 Corporate Sustainability Reporting Directive.

» Leggi tutti gli articoli di Esg in azione (#esginazione)

Chiara Guizzetti Chiara Guizzetti: laureata in economia, lavora in Adfor come referente per l'area Internal Audit e Compliance (consulenza, formazione aziendale e universitaria). Crede nel valore dell'etica, della sostenibilità e del network tra persone e imprese. Appassionata di pilates e corsa | Linkedin
Condividi: