Home Imprese Sostenibili Supporto decisionale per sviluppare buone pratiche di gestione del suolo

Supporto decisionale per sviluppare buone pratiche di gestione del suolo

pubblicato il:
landsupport

Una piattaforma software che offre un supporto al processo decisionale per l’agricoltura, la silvicoltura, la sostenibilità ambientale e le politiche di uso del suolo: si tratta del progetto europeo Landsupport

Si tratta di un progetto collaborativo di ricerca e innovazione nell’ambito dell’iniziativa Horizon 2020, finanziato dalla Commissione Europea, che è iniziato iniziato il 1° maggio 2018 e ed è stato annunciato nei giorni scorsi.

Coinvolge 19 partner di 10 Paesi – Italia, Austria, Ungheria, Germania, Spagna, Francia, Belgio, Slovenia, Malesia e Tunisia – coordinati dal Crisp – Centro Interdipartimentale di Ricerca sulla Zona Critica della Terra a Supporto del Paesaggio e della Gestione Agroambientale – che fa parte dell’Università di Napoli Federico II.

Landsupport – che è stato finanziato con 7 milioni di euro (maggiori informazioni disponibili online) – consente in tempo reale di ottenere risposte a problematiche di pianificazione, gestione, fruizione del territorio e analisi di scenario in settori come la pianificazione e l’agricoltura.

Si possono per esempio osservare nel dettaglio le porzioni di territorio compromesse o intatte, così da programmare le azioni di tutela e ripristino.

La piattaforma software è interattiva e consente di verificare i potenziali effetti delle scelte di pianificazione di chi opera con e per il suolo. Si possono simulare alternative di utilizzo dei suoli e del territorio individuando quelle con il minor impatto sull’ambiente.

Fabio Terribile, coordinatore del progetto presso l’Università di Napoli Federico II, nel corso della presentazione ha spiegato che “Il progetto Landsupport in 4 anni di ricerca di un vasto team internazionale (19 partner da 10 diversi Paesi) ha creato un Sistema Geospaziale di Supporto alle Decisioni contenente oltre 100 strumenti web operativi e liberamente disponibili dedicati a favorire l’attuazione delle politiche agricole e ambientali, alla gestione e pianificazione responsabile degli ecosistemi agricoli e alla promozione delle aree rurali.

Gli strumenti Landsupport collegano database e modelli prodotti nel progetto e consentono un facile accesso a numerose informazioni multidisciplinari e multiscala in un unico sistema.

Con il coinvolgimento continuo di varie parti interessate a diverse scale, gli strumenti sono stati co-progettati e sviluppati insieme agli utenti finali e ai portatori d’interesse, garantendo che gli strumenti fossero applicati in condizioni operative e pratiche reali“.

Gli strumenti messi a disposizione dalla piattaforma Landsupport possono aiutare i decisori politici, gli agricoltori e i pianificatori del territorio, a prendere decisioni informate su agricoltura, protezione ambientale, pianificazione territoriale, biodiversità ed ecoturismo.

Condividi: