Home Eco Lifestyle Parte il conto alla rovescia per le vacanze, ovviamente green

Parte il conto alla rovescia per le vacanze, ovviamente green

pubblicato il:
turismo green e sostenibile
Immagine da Depositphotos

Lo confermano tutte le ricerche: gli italiani hanno voglia di vacanze green, rispettose dell’ambiente e delle tradizioni delle comunità locali. Le aziende del settore sono pronte a soddisfare la richiesta, e diversificano le proposte strizzando l’occhio all’economia circolare

Per chi non si è mosso in anticipo, la primavera e i primi caldi sono il segnale che è giunto il momento di iniziare a pensare alle vacanze. E sempre più spesso, gli italiani scelgono i campeggi e i villaggi turistici: è quanto emerge da una ricerca condotta da Pitchup.com, piattaforma di instant booking specializzata nel turismo outdoor.

Rispetto al 2021, anno in cui la pandemia da Covid mordeva duro, la crescita è stata del 900% e il dato resta positivo anche considerando i valori pre-pandemia, dato che nel primo quadrimestre del 2022 l’incremento delle prenotazioni è stato del 14% rispetto allo stesso periodo del 2019.

Scendendo più nel dettaglio e facendo riferimento alle strutture che sono registrate sulla piattaforma e che offrono servizi di camping e glamping, le regioni che fanno registrare gli incrementi più marcati sono Toscana (che ha fatto segnare addirittura un +1.160%), Veneto (+681%), Lombardia (+824%) ed Emilia Romagna.

Segnali incoraggianti, che indicano uno spostamento verso forme di turismo più sostenibile e che sollecitano un cambio di prospettiva anche presso le strutture ospitanti. Junker App, una piattaforma online specializzata nel clean tech, ha deciso di mettere la propria competenza a disposizione dei Comuni e delle strutture di accoglienza, che possono scaricare una guida strutturata in sette proposte per diventare dei perfetti ospiti green.

La guida, che contiene dei suggerimenti per rendere più sostenibili gli alloggi e valorizzare le pratiche di economia circolare dei territori, è stata realizzata in collaborazione con Fairbnb, una piattaforma cooperativa che mette in contatto domanda e offerta di affitto breve con una mission autenticamente circolare, perché reinveste nella crescita delle comunità ospitanti.

Una delle forme di turismo più sostenibili è quella in bicicletta: il 21 e 22 maggio Gravel Gourmet promette di regalare un’esperienza unica ai partecipanti, che avranno la possibilità di pedalare (ovviamente su bici gravel in percorsi con lunghezze variabili tra 50 e 120 chilometri) nei comuni delle Valli di Parma, Collecchio, Sala Baganza, Traversetolo e Felino e poi di ristorarsi gustando le specialità gastronomiche locali.

Infine, per i fortunati che scelgono località esotiche, una proposta particolare arriva nientemeno che dall’isola di Aruba. Il gioiello dei Caraibi, caratterizzato da un ecosistema ricchissimo e molto delicato, chiede infatti ai suoi visitatori di impegnarsi a rispettare il Codice di condotta.

Il documento include alcuni consigli e regole da rispettare, come non guidare sulle spiagge o sulle dune di sabbia e non appoggiare oggetti e indumenti sui fofoti, gli alberi simbolo di Aruba.

Forse ancora più importante, considerato che il tema dell’inquinamento da plastiche è estremamente sentito, l’isola chiede di non usare borse monouso, che sono peraltro proibite ad Aruba e, qualora fosse necessario utilizzare prodotti di plastica, smaltirli correttamente e fare attenzione a non disperderli nell’oceano e sulle spiagge.

Crediti immagine: Depositphotos

Condividi: