Home Eco Lifestyle Prodotti ricondizionati: agli italiani piacciono sempre di più

Prodotti ricondizionati: agli italiani piacciono sempre di più

pubblicato il:
prodotti ricondizionati
Immagine da Depositphotos

L’economia circolare nel settore dell’elettronica di consumo – degli smartphone in particolare – passa dal diritto alla riparabilità dei prodotti. Agli italiani, la formula dell’acquisto di prodotti ricondizionati piace sempre di più, come testimoniano anche le numerose piattaforme oggi disponibili

Il mercato dei prodotti ricondizionati – smartphone, pc e tablet usati che vengono rirpistinati e riconfigurati, quindi rivenduti – sta crescendo nel nopstro Paese, come dimostrano anche le numerose piattaforme di acquisto e vendita di questi prodotti oggi disponibili.

Si tratta di una presa di posizione del consumatore che faciliterà l’economia circolare e il recupero di materie prime seconde molto importanti da prodotti che, finora, venivano buttati soprattutto per ragioni di trend e di moda.

Da qui al 2024 il mercato dei prodotti ricondizionati varrà non meno di 65 miliardi ed entro il 2027 crescerà nell’ordine del 10,23%. Una spinta importante al mercato dell’usato potrà arrivare anche dall’approvazione di una normativa chiara sulla riparazione e sul riuso dei prodotti elettronici, ormai urgente.

Infatti, se il consumatore si convince che è meglio riparare o acquistare un prodotto usato, smitizzando lo status symbol del telefonino di ultima generazione, che costa pià del vecchio ma fa le stesse cose, si otterranno notevoli benefici anche per l’ambiente.

Perché piacciono i prodotti ricondizionati

Uno dei fattori determinanti del successo dei prodotti elettronici ricondizionati è certamente la loro convenienza economica, alla quale segue una sempre più forte attenzione all’ambiente e alla riduzione degli impatti.

I prodotti ricondizionati – specialmente in ambito telefonico, permettono al consumatore di trovare sconti sul prezzo originale dal 15% al 70% su diverse piattaforme tecnologiche di vendita e acquisto online dell’usato.

Così, da una parte si rileva una forte attenzione a sostenibilità, economia circolare e riduzione dei rifiuti tecnologici, mentre dall’altra la possibilità di risparmiare senza rinunciare all’acquisto di prodotti innovativi attira verso il “refurbished” sempre più utenti.

Con il ricondizionato si sta spezzando il tabù dell’acquisto di un prodotto non nuovo anche grazie a imprese come la nostra, che offrono dei prodotti ricondizionati certificati e con una garanzia di 2 anni pari a quella dei prodotti nuovi. Ciò rassicura i clienti che acquistano e rimangono talmente soddisfatti da rinnovare l’esperienza con noi” racconta Salvatore Macrì, country manager di CertiDeal, azienda specializzata in device elettronici ricondizionati, nata in Francia nel 2015.

Il mercato dei prodotti ricondizionati in Italia

L’andamento del mercato dei prodotti ricondizionati nel nostro Paese è stato il frutto di un’analisi svolta da CertiDeal – studio basato sulla stima dei volumi dei refurbished product nel nostro Paese a partire dai dati di acquisto interni per il 2021.

I dati emersi mostrano che, nello scorso anno, Lombardia, Liguria e Lazio sono state le regioni con il maggior numero di utenti (tra i 20 e 69 anni) per ordini di cellulari ricondizionati; in Lombardia il fenomeno ha interessato il 9,7% della popolazione.

Il dato di vendita, in queste tre regioni, mostra inoltre una spesa per il ricondizionato che è triplicata rispetto al 2020.

Più in ritardo, invece, le regioni del Sud: Basilicata (1,11%), Calabria (1,32%) e Campania (2,85%) sono state le ultime in percentuale – alle tre regioni meridionali si affianca però la Valle d’Aosta, che registra ordini molto bassi.

Se però estrapoliamo gli acquisti effettuati dalle donne, il dato si ribalta: in Campania, per esempio, gli acquisti femminili hanno rappresentato il 57% del totale; a seguire Piemonte (56%) e Toscana (46%).

Gli acquisti effettuati da uomini, invece, sono stati in maggioranza in Sicilia (78%), seguita da Emilia-Romagna (63%) e Lombardia (61%).

Quali sono stati prodotti più acquistati nel 2021? Secondo i dati di CertiDeal i device più acquistati sono stati iPhone 8 (20%), iPhone X (9%) e iPhone 7 (6%). Segno che l’idea dello status symbol fa fatica a scomparire.

Condividi: