Home Eco Lifestyle Il “bosco sommerso” di Venezia rivive nei bei souvenir di legno

Il “bosco sommerso” di Venezia rivive nei bei souvenir di legno

pubblicato il: - ultima modifica: 28 Maggio 2022
Briccole - Pieces of Venice
Immagine da Depositphotos

La città lagunare è tipica anche per le briccole, pali che spuntano dall’acqua per segnalare i corsi e ormeggiare le barche. Pali che spesso vanno sostituiti e che Pieces of Venice recupera per farne…

È una Venezia fuori dai soliti luoghi comuni quella che ci racconta Karin Friebel Marson in questa puntata di Pink&Green: che ha a che fare con il bosco sottosopra della città che amiamo chiamare lagunare.

Venezia poggia su un bosco di alberi di rovere e quercia” spiega la Ceo di Pieces of Venice. Sono le fondamenta dei palazzi che affiorano dai canali. Poi ci sono le briccole che vediamo spuntare in laguna e che servono per indicare le vie d’acqua, ma anche per ormeggiare gondole e imbarcazioni.

Non ci avevate mai fatto caso? Le briccole non sono eterne come le fondamenta dei palazzi, anzi vanno spesso sostituite, precisa la Friebel.

Dunque, la manutenzione è continua e gli scarti abbondanti: che farne allora di quel legno? Pieces of Venice lo recupera e gli ridà nuova vita, attraverso un design che abbina alla creatività anche un aspetto sociale importante: i souvenir e gli oggetti utili che nascono in seno a Pieces of Venice coinvolgono associazioni che danno lavoro a ragazzi svantaggiati.

E così i turisti si possono portare a casa dei pezzi di Venezia di valore (senza ovviamente intaccare la città). Per ora oggetti di legno, ma come abbiamo sentito dalle parole di Karin ci sono nuove idee per valorizzare vetri e stoffe di scarto, che appartengono sempre alle manifatture veneziane.

Il progetto è piaciuto anche ad Alessandro Gassmann che ha segnalato il lavoro di Karin e del marito Luciano Marson all’interno di Green Heroes, la pubblicazione curata dall’attore con Roberto Bragalone e Annalisa Corrado di Kyoto Club.

E così Pieces of Venice spicca tra le 108 realtà italiane che fanno bene al Sistema Italia dando bellezza, valore ecologico e, aggiungiamo noi, promuovendo una bella pratica di economia circolare.

Crediti immagine: Depositphotos

» Leggi tutti gli articoli di Pink&Green, parola alle donne dell'economia circolare (#pinkandgreen)

Condividi: