Home Studenti Green Sostenibilità e innovazione: corsi di formazione e competizioni scolastiche

Sostenibilità e innovazione: corsi di formazione e competizioni scolastiche

pubblicato il:
formazione green
Immagine da Depositphotos

Molte le iniziative lanciate in tema sostenibilità e innovazione: il futuro delle aziende passa soprattutto da qui. Al via hackathon scolastici e nuove accademie di formazione.

Sostenibilità, innovazione e transizione ecologica: queste le principali tematiche che riguardano le iniziative scolastiche e i nuovi percorsi di formazione.

E, sempre per rimanere in tema, sono le stesse questioni toccate dalla Green Week 2022, quest’anno in programma dal 30 maggio al 5 giugno.

Gettare le basi per un futuro sicuro e sostenibile è fondamentale per i nostri ragazzi, per le aziende e per il Pianeta.

In questo senso, piuttosto interessante è il progetto Greennovation Hackathon, la competizione che ha coinvolto 48 studenti delle classi quarte degli Istituti professionale Einaudi di Viserba e tecnico-commerciale Molari di Santarcangelo di Romagna, in provincia di Rimini.

Durante la sfida, lanciata dal Gruppo Maggioli, che opera nell’editoria, nella formazione, nella consulenza e nel supporto operativo a enti locali e pubbliche amministrazioni, i ragazzi sono stati divisi in otto squadre e sono stati impegnati nell’elaborazione di progetti sui temi della sostenibilità e dell’innovazione.

Gli studenti partecipanti si sono dovuti fronteggiare su due challenge, una sulla Green mobility e l’altra sul Green packaging, proposte da alcuni leader mondiali tra cui Amazon, Banca Malatestiana, Citrus, Simplenetworks, Tulips e Tangible.

Affiancati da alcuni ex alunni dell’Università di Bologna dell’associazione Almae Matris Alumni, i ragazzi si sono, dunque, cimentati con le più urgenti questioni del nostro presente e futuro: innovazione, sostenibilità e impatto zero.

Aziende e sostenibilità

A muoversi sempre in tema transizione ecologica è Accenture, multinazionale che opera nel settore della consulenza strategica e direzionale e dell’esternalizzazione, che lancia la Green Academy.

Al fine di accelerare e promuovere il percorso della sostenibilità, l’azienda ha proposto un percorso formativo che intende guidare le aziende verso principi Green.

Rivolto ai talenti Accenture, la Green Academy si sviluppa in 16 settimane e offre ai suoi 100 iscritti lezioni virtuali in tema sostenibilità.

Net-zero Transitions, Responsible Supply Chains, Sustainable Technology, Sustainability Measurement, Sustainable Organization e Sustainable Customer Experience & Brand: sono solo alcuni dei temi che verranno trattati durante le ore di formazione.

La transizione ecologica riguarda oggigiorno tutti e la conoscenza circa le questioni che la riguardano sono skills sempre più richieste dalle aziende.

La prima edizione della Green Academy è in via di conclusione: ma sono già state pianificate nuove sessioni a partire dal prossimo settembre 2022.

Formazione tecnica femminile

E, in termini di formazione accademica, un altro programma piuttosto interessante ci proviene da Baker Hughes, azienda di tecnologia al servizio dell’energia, che, in collaborazione con Adecco, ha realizzato la Baker Hughes Welding Academy.

Il percorso, rivolto esclusivamente al gentil sesso, intende creare operatrici di produzione specializzate in saldatura.

“Il progetto – racconta Baker Hughes – è attualmente attivo nel sito di Vibo Valentia, in Calabria, e nasce per investire sui giovani talenti del territorio, incoraggiando le ragazze a intraprendere un percorso di carriera con formazione professionale specifica nelle discipline tecniche in un territorio che vanta uno dei tassi di occupazione femminile più bassi d’Europa“.

La prima edizione, iniziata ad aprile e che si concluderà fra poche settimane, ha visto la partecipazione di 8 ragazze, di età compresa tra i 18 e i 29 anni, in possesso del diploma di istruzione secondaria.

“Il corso – continua Baker Hughes – si è dipanato in 240 ore di formazione in aula e oltre 560 ore di training in azienda, con diversi temi trattati tra cui sicurezza, qualità, disegno tecnico, tecniche e processi di saldatura con relativo rilascio di certificazione di saldatura da parte di ente accreditato“.

“Abbiamo riscontrato – conclude l’azienda – ottimi feedback in questa prima edizione, che ci incoraggiano a pensare di riproporre l’iniziativa in futuro“.

Crediti immagine: Depositphotos

Condividi: