Home Imprese Sostenibili Le stazioni di servizio innovative crescono

Le stazioni di servizio innovative crescono

pubblicato il:
enistation idrogeno

Non più solo benzina, diesel, Gpl e gas metano, ma anche ricariche elettriche (anche  induzione) e idrogeno. Vediamo dove…

Le stazioni di servizio sono urgentemente chiamate a cambiare faccia. La transizione ecologica in ambito decarbonizzazione nel mondo dei trasporti fa sì che i rifornimenti vadano al di là di benzina, gasolio, Gpl e gas metano.

E così fanno capolino le ricariche elettriche e anche le pompe di idrogeno.

Elettrico ma a induzione

Sta succedendo lungo l’autostrada A35 Brebemi dove a Chiari (Bs) è stata presentata la tecnologia di ricarica a induzione per auto elettriche (detta anche Dwpt, Dynamic wireless power transfer).

Si tratta di un progetto pilota italiano coordinato da A35 Brebemi e Aleatica, operatore internazionale di infrastrutture di trasporto.

La tecnologia permetterà ai veicoli elettrici di ricaricarsi viaggiando su corsie dedicate, grazie a un innovativo sistema di spire posizionate sotto l’asfalto che trasferiscono direttamente l’energia necessaria ai mezzi (auto, camion, bus).

Un sistema di mobilità a zero emissioni, che include differenti elementi studiati dalle eccellenze industriali coinvolte per interagire tra loro, quali asfalto, centraline, cavi, veicoli elettrici e connettività 5G.

Al progetto hanno collaborato: Abb, Electreon, Iveco, Mapei, Pizzarotti, Politecnico di Milano, Prysmian, Stellantis, Tim, Fiamm Energy Technology, Università Roma Tre, Università di Parma, Vigili del Fuoco e Ministero dell’Interno – Polizia Stradale.

A Mestre si fa il pieno di idrogeno

Sta a Mestre – in località San Giuliano – la nuova Enistation dove è possibile effettuare il rifornimento di idrogeno per la mobilità su strada.

L’impianto è dotato di due punti di erogazione, con una potenzialità di oltre 100 kg/giorno. Qui si possono caricare autoveicoli e autobus in circa 5 minuti.

Specifici apparati di sicurezza e antincendio sono stati installati all’interno della stazione di servizio, che è stata totalmente ricostruita nei mesi scorsi ed è stata riaperta al pubblico dal febbraio scorso per il rifornimento di carburanti tradizionali e anche per la ricarica elettrica, con una colonnina dotata di due postazioni che possono ricaricare contemporaneamente un veicolo in modalità fast e ultrafast.

Condividi: