Home Eco Lifestyle Nel solstizio d’estate si festeggia la Giornata mondiale dello yoga

Nel solstizio d’estate si festeggia la Giornata mondiale dello yoga

pubblicato il:
giornata mondiale yoga
Immagine da Depositphotos

Il solstizio d’estate, oltre a essere il giorno più lungo dell’anno, è anche il momento in cui in tutto il mondo viene celebrata la pratica dello yoga. Anche nel nostro Paese sono molti gli appuntamenti per fare il pieno di luce e cominciare l’estate con il massimo dell’energia.

Viviamo in un’epoca in cui la frattura tra esseri umani e mondo naturale si sempre più profonda ed è urgente individuare metodi e attività che permettano di recuperare un’armonia con gli altri esseri viventi.

Un aiuto prezioso viene dallo yoga, parola che significa unire e che designa una pratica millenaria, che integra mente e corpo e permette di arrivare a una concezione olistica dei rapporti tra noi e il mondo di cui facciamo parte.

Secondo la tradizione indiana, Shiva avrebbe iniziato a trasmettere ai suoi discepoli la disciplina dello yoga nel giorno del solstizio d’estate, il 21 giugno, e proprio questo giorno, il più lungo dell’anno, è stato scelto dalle Nazioni Unite per celebrare la Giornata mondiale dello yoga.

Giornata che anche nel nostro paese viene celebrata con molteplici iniziative.

La giornata mondiale dello yoga si festeggia nel solstizio d’estate

Si comincia con la decima edizione del festival di cultura indiana SummerMela, che si apre il 21 giugno a Castel Sant’Angelo, a Roma. Alle ore 18 di martedì si svolgerà una sessione collettiva di yoga, seguita dal concerto di musica classica indiana Summer Raga.

Dal 23 al 26 giugno il festival si sposterà al Palazzo Rospigliosi di Zagarolo, con uno spettacolo di teatro-danza e arti marziali e una masterclass e si concluderà il 29 giugno nei giardini della Casa del Cinema di Roma.

La neomamma e influencer Michela Coppa ha scelto invece la giornata mondiale dello yoga per condividere alcuni suggerimenti su come mantenersi in forma durante la gestazione e nel periodo post parto.

Bere tanto, respirare a fondo e lavorare quotidianamente sul pavimento pelvico: questi i consigli per le donne, a cui Coppa propone anche cinque posizioni di yoga per migliorare circolazione ed elasticità e ridurre il carico sulla colonna vertebrale, zona molto sollecitata nelle prime fasi dell’accudimento.

La Fondazione Oasi Riviera del San Bartolo a Pesaro ha organizzato per martedì una serata di attività olistiche, musica e momenti conviviali. Si comincia alle 18 e il programma prevede sessioni di meditazioni a fianco dei cavalli, pratiche di yoga, conferenze sulla medicina tradizionale cinese e sulla teoria dei chakra.

Dopo il tramonto, si terrà un concerto jazz e verrà proiettato un film sotto le stelle.

Un programma più lungo, da giugno a settembre, è invece quello organizzato per gli appassionati di yoga sulle spiagge di Lignano Sabbiadoro.

Gli appuntamenti sono numerosi, in giorni e luoghi diversi tra Sabbiadoro e Lignano Riviera, accumunati dal fatto di iniziare verso il tramonto.

In più, sarà possibile praticare anche l’Odaka Yoga, uno stile innovativo che combina lo yoga tradizionale e la biomeccanica delle arti marziali.

Crediti immagine: Depositphotos

Condividi: