Home Eventi Il settembre verde di Bergamo, Milano e Como

Il settembre verde di Bergamo, Milano e Como

pubblicato il:
orticolario
Immagine di Marco Scarpa per Orticolario

Segnatevi le date del Landscape Festival – I Maestri del Paesaggio a Bergamo, della Green Week di Milano e di Orticolario, che torna a Villa Erba a Como.

Dopo l’estate, il verde tornerà nelle piazze e nei giardini di città come Milano, Bergamo Como. Il calendario è fitto e le serre, malgrado la gravosa difficoltà idrica, si stanno preparando per un autunno di vendita delle più belle piante.

Segnatevi i momenti da non perdere; per chi ama le piante e la natura sarà un sentirsi ancora in vacanza.

Bergamo: 8-25 settembre 2022

Torna in città Alta a Bergamo il Landscape Festival – I Maestri del Paesaggio organizzato da Arketipos.

Una bella manifestazione verde che trasforma la città in un giardino: Piazza Vecchia a Bergamo sarà infatti trasformata in una Green square firmata da una selezione di studenti dell’Università tedesca di scienze applicate di Weihenstephan-Triesdorf insieme al progettista e plant designer di fama internazionale Cassian Schmidt.

Previste numerose iniziative rivolte al pubblico: laboratori, atelier, aree didattiche, giochi, mostre pensate per i bambini e per le famiglie, in grado di coinvolgere educando al verde, al bello e alla sostenibilità.

Diverse anche le attività che coinvolgono i giovani talenti e le scuole del territorio: dall’Istituto Caterina Caniana al Liceo Artistico della Scuola d’Arte Andrea Fantoni fino al Liceo Artistico Manzù.

L’evento sarà utile anche a professionisti, progettisti, ricercatori, avvocati e studenti, che potranno trovare anche momenti importanti di aggiornamento e crescita professionale attraverso la testimonianza di ospiti ed esperti internazionali.

Milano: 30 settembre-2 ottobre

Torna nel capoluogo lombardo la Green Week. A fare appello alla creatività verde dei milanese è stato il Comune di Milano che ha aperto in questi giorni l’avviso pubblico per partecipare alla Green Week 2022.

Obiettivo della call quello di promuovere la creazione e l’ideazione dal basso di appuntamenti diffusi su tutto il territorio cittadino, per il risparmio energetico, la valorizzazione del verde, lo sviluppo di modalità di consumo più consapevoli, nonché il corretto smaltimento dei rifiuti, senza dimenticare la tutela dell’ambiente o l’ideazione di laboratori e percorsi pedonali o in bicicletta per la scoperta delle aree verdi della città e della sua biodiversità.

Una call to action rivolta a cittadini, associazioni, comitati e aziende, università, istituti di ricerca con l’intento di trasformare spazi aperti e aree verdi, giardini e parchi, in luoghi di condivisione incontro e inclusione nel segno del rispetto e della tutela dell’ambiente.

Como: 29 settembre-2 ottobre

Nella bellissima cornice di Villa Erba torna Orticolario dal vivo. “Ci siamo arrangiati molto bene con il virtuale – ha ammesso Moritz Mantero, presidente di Orticolario, riferendosi al fattoi che in questi due anni la kermesse è andata in onda via Webma la squadra lavora per l’evento fisico e questo a noi piace fare“.

Piace perché è sempre una festa quella che avviene a Villa Erba durante Orticolario. A cominciare dalla scelta del tema su cui poi ruota attorno tutta la manifestazione.

Quest’anno ricorrendo a un toscanismo si gioca attorno ai Groncioli di fiaba che sono i frammenti/tozzi di pane. E il bambù sarà la pianta che la farà da padrone allargandosi in tutte le sue declinazioni botaniche e nelle installazioni d’artista.

La fiaba non è la favola – precisa Manteroe qui noi ci riferiamo ai racconti veri a volte terrificanti tramandati di padre in figlio“.

Anche l’immagine scelta tra rosso e nero ribadisce il tema con qualche affondo all’arte giapponese; nell’edizione 2022 Orticolario avrà un ospite importante: il paesaggista giapponese Satoru Tabata che personalmente curerà l’allestimento del Padiglione Centrale, con l’opera Reincarnazione-Circolazione della vita. La nascita di Kaguya Hime.

Per chi è in cerca di piante rare, insolite e da collezione, Orticolario di fine settembre è il posto giusto dove fare un salto. Anche per visitare la villa che dove visse Luchino Visconti. E in futuro – si dice in giro – anche altre ville del comasco, perché l’idea è quella di rendere Orticolario itinerante.

Condividi: