Home Agricoltura 4.0 Water Optimization Protocol, l’intelligenza artificiale può salvare l’agricoltura

Water Optimization Protocol, l’intelligenza artificiale può salvare l’agricoltura

pubblicato il: - ultima modifica: 10 Ottobre 2022
water optimization protocol

Un progetto basato sull’intelligenza artificiale a sostegno dell’agricoltura: Water Optimization Protocol (Wop) fornisce all’agricoltore dati su disponibilità idrica, dati chimici relativi al suolo e dati meteorologici…

Ha un nome altisonante, Water Optimization Protocol, ed è un progetto interessante ideato da tre giovani ventenni – Giulia Sironi, Edoardo De Cal e Jacopo Cometti – che hanno partecipato con successso ad Aurora Fellows, il percorso di formazione che prepara i ragazzi ad affrontare sfide di forte impatto per il nostro futuro, tra cui sostenibilità ambientale e cambiamento climatico.

Water Optimization Protocol è una piattaforma che si basa su un modello di intelligenza artificiale capace di ottenere informazioni sulla disponibilità idrica, sui dati chimici relativi al suolo e sui dati meteorologici, per poi elaborarle e fornire all’agricoltore indicazioni ottimizzate sulle tempistiche e sulle modalità di irrigazione del terreno.

I tre giovani progettisti si sono focalizzati inzialmente sulla coltura del mais, per poi passare alle orticole e infine abbracciare tutto il settore dell’agricoltura. L’ottimizzazione e l’efficienza dell’irrigazione agricola sarà sempre più fondamentale.

Secondo studi scientifici effettuati in India da International Finance Corporation – World Bank Group utilizzando un sistema di irrigazione efficiente si riesce ad adumentare il raccolto fino al 40%, riducendo nello stesso tempo del 20-30% il consumo idrico.

I tre giovani classe 2022 sono stati premiati nel contesto dello Human Knowledge Lab di Eni Joule e ora potranno affrontare un percorso di incubazione con PoliHub – Innovation Park & Startup Accelerator, che fornirà loro i migliori strumenti per realizzare in modo concreto il loro progetto.

Vogliamo avere un alto impatto nel mercato agricolo italiano, contribuendo a limitare i danni che i problemi del cambiamento climatico, tra cui la siccità, causeranno nel futuro. Questi saranno mesi estremamente intensi, ma non vediamo davvero l’ora di viverli appieno” racconta Giulia Sironi.

MyPlant» Myplant & Garden - international Green Expo è la più importante manifestazione professionale dell'orto-florovivaismo, del paesaggio e del garden in Italia. Punto di riferimento del mercato italiano e protagonista di primo piano di quelli internazionali, la fiera è promotrice della cultura del verde, dell'economia circolare, della tutela ambientale e della progettazione green.
Condividi: