Consumare meno energia elettrica in casa: qualche suggerimento

pubblicato il:
oneri in bolletta

Una domanda che attanaglia tutti i consumatori di questi tempi riguarda come ridurre il costo in bolletta, perché, com’è noto, le cifre sono diventate esorbitanti.

Molti clienti attenti si saranno resi conto che, sulle fatture ricevute, le cifre effettive di consumo non sono cambiate perché gli aumenti si sono registrati soprattutto tra le spese di trasporto e quelle fisse, che sono uguali per tutti gli operatori sul mercato.

Il Governo sta valutando come ridurre l’impatto dei consumi energetici sulle famiglie italiane ma, nel frattempo, puoi mettere in pratica questi nostri consigli per iniziare a pagare meno.

Tra le prime cose da fare, sicuramente, suggeriamo di controllare sul web quali sono le migliori offerte luce del momento.

Valutare un cambio di fornitura elettrica

Cambiare fornitore è un’operazione semplicissima. Per procedere non devi fare altro che individuare l’offerta luce più conveniente, leggere con attenzione cosa è riportato sul contratto e avviare la procedura.

La compagnia a cui ti affiderai farà tutto al posto tuo semplicemente utilizzando il codice Pod che dovrai comunicare.

Questo codice si trova su ogni bolletta e, assieme ai tuoi dati anagrafici, è l’informazione con cui l’operatore effettuerà il passaggio senza interrompere la fornitura o cambiare contatore.

Tieni presente che se richiedi la bolletta digitale e autorizzi la domiciliazione bancaria del pagamento in genere ottieni degli sconti per tutta la durata del contratto.

Buon senso e attenzione agli sprechi

Non potevamo non inserire un piccolo paragrafo dedicato all’utilizzo corretto delle risorse perché, per lunghi anni, se ne è spesso fatto un uso sconsiderato. Utilizzare in modo responsabile luce, gas e altre risorse della quotidianità non significa sacrificare i consumi ma modificarli, evitando inutili sprechi.

Il discorso si applica alla luce e al gas ma anche al cibo, al vestiario e a tutto ciò che consumiamo quotidianamente. Per ridurre l’utilizzo della luce basta spegnerla quando è inutilizzata o disattivare i dispositivi in stand-by quando sono spenti.

Insomma le regole da seguire sono poche per cui, prestando attenzione, è possibile ridurre, anche se di poco, la voce del costo della materia energia utilizzata in bolletta.

Elettrodomestici e impianti efficienti

Per ridurre considerevolmente il costo della bolletta dell’energia elettrica è necessario anche qualche investimento, più o meno consistente. In particolare i nuovi elettrodomestici e i nuovi impianti energetici per la casa permettono di ottimizzare l’uso delle risorse con consumi ridotti.

Ci riferiamo a frigoriferi, lavastoviglie, asciugatrici e molti altri elettrodomestici smart o con programmi dedicati al risparmio energetico, ma anche a tutti quei sistemi di recente produzione che, a differenza dei vecchi, presentano un’etichetta più efficiente in materia di consumi energetici e sostenibilità.

Le soluzioni per una casa smart, tuttavia, sono anche molte altre, spaziando dai termostati intelligenti ai son-off per i serramenti, passando da un tipo di illuminazione intelligente, che si attiva e disattiva con sensori di movimenti, migliorando il comfort e riducendo i costi, e sono nati proprio per rendere le abitazioni più efficienti, più sicure e più attente ai consumi e quindi ai costi.

Condividi: