Home Green Jobs Studiare le Geoscienze: le professioni che preservano il Pianeta Terra. Ce lo...

Studiare le Geoscienze: le professioni che preservano il Pianeta Terra. Ce lo racconta Claudia Lupi

pubblicato il:

Torna dal 2 al 9 ottobre in giro per tutta Italia la Settimana del Pianeta Terra. Un vero e proprio Festival delle Geoscienze e delle materie Stem. Perché consigliamo di tenere d’occhio tutti gli eventi? Perché ci sono anche futuri sbocchi professionali.

Claudia Lupi è docente del dipartimento di scienze della Terra e dell’ambiente all’Università degli Studi di Pavia. Lei si occupa di micropaleontologia e studia i nanofossili calcarei provenienti da diverse aree oceaniche e appartenenti a diversi intervalli di tempo.

Perché, vi chiederete voi. Sentite cosa ci ha risposto…

Claudia Lupi è da 10 anni che collabora con il Festival delle Geoscienze. Insieme a tanti altri colleghi lavora per salvaguardare al meglio questo Pianeta e a fare conoscere al grande pubblico il nostro territorio attraverso il suo straordinario patrimonio geologico, ambientale e naturalistico.

Le Geoscienze riguardano infatti le risorse naturali – acqua, minerali e materiali – l’energia, la salvaguardia di fiumi e coste, la protezione dai rischi geologici e idrogeologici accentuati dalla crisi climatica, la sicurezza ambientale e la salute umana.

Argomenti tutt’altro che lontani dalla nostra quotidianità e sfide su cui dobbiamo misurarci con urgenza sempre maggiore, cercando di cogliere anche le opportunità di crescita.

Una settimana dedicata alle Geoscienze

Così, anche quest’anno – dal 2 al 9 ottobre – si svolgeranno in tutta Italia i Geoeventi (qui trovate il programma completo): escursioni, passeggiate nei centri urbani e storici, porte aperte nei musei, centri di ricerca e osservatori astronomici, laboratori didattici e sperimentali, esposizioni e mostre, convegni, conferenze e seminari, attività artistiche e musicali, enogastronomia.

Ognuno potrà così avvicinarsi alle Goescienze nel modo più consono alle proprie passioni e scoprire come esse possono contribuire a migliorare la sicurezza e la qualità della vita di tutti noi.

I Geoeventi sono organizzati da università e scuole, enti di ricerca, enti locali, associazioni culturali e scientifiche, parchi e musei, soggetti privati e mondo professionale, che anche quest’anno sono invitati a fornire il loro contributo al Festival, con lo scopo di trasmettere entusiasmo per la ricerca e la scoperta scientifica, diffondendo rispetto per l’ambiente e cura per il territorio, sensibilizzando i cittadini nei confronti dei pericoli naturali, ma anche divulgando e valorizzando l’inestimabile patrimonio italiano.

Percorrendo brevi distanze il nostro Paese mette a disposizione un’offerta naturalistica eccezionalmente ricca: montagne e ghiacciai, grandi laghi, fiumi, colline, coste e paesaggi marini, isole, vulcani.

Non perdetevi i Geoeventi per scoprire anche i segreti di questi professionisti e magari un giorno seguire le loro tracce di studio.

Condividi: