Home Eco Lifestyle Vendere o comprare online l’auto usata, senza pericoli di truffe

Vendere o comprare online l’auto usata, senza pericoli di truffe

pubblicato il:
pleggit

I vantaggi delle piattaforme di compravendita online sono chiari a tutti ma, soprattutto per certi beni, la truffa (o quanto meno la non confromità a quanto dichiarato) è dietro l’angolo… da qui l’idea di una App per la trasparenza delle transazioni tra privati.

Nel 2021, secondo i dati raccolti da Altroconsumo, le truffe online sono aumentate del 16%, con più di 77mila denunce legate al crimine informatico e danni che superano i 150 milioni di euro.

Situazione che scoraggia le persone e che aumenta la loro diffidenza quando si affrontano gli acquisti di prodotti usati, soprattutto smartphone e apparecchi elettronici. Ma anche – è un po’ il fenomeno del momento – la compravendita di automobili usate.

In questo ambito, infatti, ogni mese, infatti, circa 3.700 ricerche sono effettuate per informarsi sulle truffe legate all’acquisto di auto usate, con oltre 9 milioni e mezzo di risultati generati (fonte Google). Impossibile districarsi in modo sereno.

Da queste considerazioni nasce l’idea di Pleggit una piattaforma online che si propone come uno spazio neutrale di garanzia in cui venditore e acquirente possono interagire in modo trasparente e sicuro, perché l’App conferma ogni passaggio e ne certifica la validità.

Ma come funziona Pleggit? Dopo che le parti si sono registrate attraverso l’App, indicando la targa e la cifra pattuita, inizia la trattativa: sarà la piattaforma a guidare verso tutta la procedura del passaggio di proprietà ed erogherà i fondi appena il passaggio è avvenuto.

In caso di disaccordo Pleggit protegge entrambe le parti verificando lo stato di proprietà presso il Pubblico Registro Automobilistico.

Pleggit è […] pensata per offrire un’intermediazione che garantisce trasparenza e sicurezza a chi vende e a chi acquista un veicolo usato – spiega Valentina Berghi, responsabile Business Development – Questo perché, anche quando si trova l’affare migliore del mondo, la domanda è sempre la stessa: mi posso fidare?“.

Condividi: