Home Eco Lifestyle Capodanno green: 5 consigli per preparare il cenone in chiave eco-friendly

Capodanno green: 5 consigli per preparare il cenone in chiave eco-friendly

0
Capodanno green: 5 consigli per preparare il cenone in chiave eco-friendly

La maggior parte delle persone considera il Capodanno come un momento di celebrazione e di riflessione, condito con la speranza per un nuovo inizio. Purtroppo, tutti questi festeggiamenti possono spesso avere un costo importante per il Pianeta.

Quest’anno, dunque, perché non provare a fare le cose in modo diverso, festeggiando in maniera più ecologica? Ecco alcuni consigli utili per godersi un magnifico Capodanno andando incontro non solo alla nostra voglia di baldoria, ma anche all’ambiente.

Servizio di piatti buono o piatti e posate compostabili

L’uso di piatti di carta e plastica è una delle principali cause di spreco, anche a Capodanno. Non è un mistero che il pianeta soffra in modo particolare la produzione dei rifiuti plastici, per via della difficoltà relativa al loro smaltimento.

Si consiglia dunque di abolire questa pessima usanza, utilizzando il servizio buono o in alternativa i piatti e le posate compostabili. In questo modo, si eviteranno gli sprechi e si darà alla festa un tocco più green.

Realizzare dei festoni con materiali naturali

Inoltre, è possibile realizzare dei festoni utilizzando materiali naturali, come nel caso delle pigne, delle bacche e dei rametti.

Questo darà alla festa un’atmosfera più “verde”, in linea con lo spirito del Capodanno, e ovviamente più attenta alla natura e al pianeta che ci ospita.

Va poi detto che su Internet si possono trovare tantissime idee creative per realizzare festoni e decorazioni, quindi le opzioni non mancano di certo.

Scegliere un menù con prodotti di stagione e locali

Per quanto riguarda il menu, si consiglia di puntare su prodotti stagionali e locali, dunque a chilometro zero. Questo ci permette di portare in tavola un prodotto più genuino e sano, riducendo al contempo l’impatto ambientale legato ai trasporti.

Anche per le bevande, è fondamentale scegliere aziende che nelle fasi di produzione si impegnano a rispettare l’ambiente.

Un esempio sono gli spumanti della cantina Berlucchi su Tannico, azienda vinicola rinomata per la realizzazione dei prodotti in maniera interamente ecosostenibile.

Evitare gli sprechi e usare contenitori eco-friendly

In generale, è importante cercare di evitare il più possibile gli sprechi alimentari. E nel caso dovesse avanzare qualcosa, come accade sempre durante le cene di Capodanno, conviene portar via il cibo usando dei contenitori eco-friendly.

Infine, per conservare gli alimenti si possono usare i classici barattoli di vetro.

Quest’anno niente fuochi d’artificio e lanterne

Un Capodanno ecologico è anche un Capodanno sereno, per noi e per gli animali domestici, oltre che per il Pianeta.

Cerchiamo quindi di non usare fuochi d’artificio e lanterne, che spesso sono causa di inquinamento ambientale. Inoltre, i famosi botti di Capodanno – oltre a inquinare l’ambiente – spaventano cani e gatti e possono causare loro dei traumi molto pesanti.

Condividi: