Home Agricoltura 4.0 Re-plant, un vero e proprio pronto soccorso del verde

Re-plant, un vero e proprio pronto soccorso del verde

re-plant
Il punto di recupero Re-plant che si trova negli Horti del collegio Borromeo di Pavia

Una singolare ma utile iniziativa per recuperare gli alberi di Natale dopo il periodo di festa: in generale, l’attività dell’associazione Re-plant si rivolge a tutto il verde che necessita di aiuto…

Non eliminate o lasciate morire le vostre conifere utilizzate come alberi di Natale, se non potete tenerle o curarle donatele a Re-plant: è questo l’appello che compare sui social in questi giorni.

Gli autori del post sono i tre soci fondatori di Re-plant: Francesco Montanari, Sonia Magnifico e Federico Santarelli (che è anche il presidente) dell’associazione che ha la sua sede in via Darwin 20 a Settimo Milanese (Milano).

L’idea alla base di Re-plant – ci raccontano – nasce nel luglio del 2021: “eravamo imbrigliati in piena pandemia, ma con molte idee in testa e voglia di realizzarle“.

E così, si mettono in pista con l’obiettivo di portare in salvo le piante che gridano aiuto. I tre non arrivano per caso a creare questa sorta di nursery del verde.

Sono, infatti, professionisti  del giardinaggio, amanti assoluti del verde cui si associa molta esperienza nel sociale e nell’educazione, rivolta anche  all’ambiente e alle piante.

Re-plant, difatto, nasce come associazione di promozione sociale che si occupa di riciclo del verde, ossia si occupano di  recuperare piante che non possono più avere cura, da diversi contesti (privati, condomini, vivai e fioristi, discariche…).

Qualora sia necessario – spiegano – le rivitalizziamo e infine cerchiamo loro una nuova casa“. Vi capiterà quindi di trovare il banchetto di Re-plant nei vari mercatini.

Al lavoro pratico e manuale di salvaguardia delle piante (la pianta è un essere vivente e non oggetto da mercificare, sostengono) Re-plant intende anche stimare l’impatto in termini di assorbimento di CO2 dell’attività di riciclo del verde (i lavori e la metodologia di calcolo è in fieri).

re-plant recupero piante

Se l’idea di questi tre soci vi piace, contattateli anche per realizzare laboratori ed eventi con loro in tema di giardinaggio e mondo delle piante.

L’associazione ha, infatti, come obiettivo quello di diventare un punto di riferimento diffuso nel territorio e impostare un’organizzazione che permetta  di recuperare, salvare e ricollocare più piante possibile.

Condividi: