Home Eco Lifestyle Turismo sostenibile: scegliere hotel e viaggiare rispettando l’ambiente

Turismo sostenibile: scegliere hotel e viaggiare rispettando l’ambiente

turismo sostenibile
Immagine da Depositphotos

Quest’anno i viaggiatori sono più consapevoli. In ambito di turismo sostenibile, si nota che il 38 percento di loro apprezzano gli hotel che rispettano l’ambiente circostante, mentre il 36 percento prendono in considerazione le strutture ricettive che offrono prodotti local, ecologici e sani.

Dai cammini alle escursioni in mountain bike, fino alla possibilità di esplorare nuovi territori senza inquinare, per il 2023 si prevede un’ondata di vacanze all’insegna del Green.

I numeri non sono causali, ma derivano da un sondaggio di Barcelò Hotel Group, seconda catena alberghiera in Spagna e una delle 30 più grandi al mondo per numero di camere.

Turismo sostenibile: la tendenza del 2023

Oltre ai due dati precedentemente elencati, dall’indagine emerge che i viaggiatori apprezzano anche le location che hanno sistemi energetici efficienti (14 percento) e un piano di riciclaggio e rifiuti a basso impatto (11 percento).

Nel rapporto tra l’hotel e la meta di riferimento, gli intervistati approvano soprattutto il fatto che la struttura contribuisca allo sviluppo economico locale (41 percento).

Dal sondaggio si evince che anche altri fattori sono apprezzati dai turisti: il coinvolgimento degli ospiti nella cultura del posto (25 percento), la promozione dell’occupazione (20 percento) e la conservazione degli ecosistemi (14 percento).

Concludendo la relazione con un 93 percento degli intervistati che predilige il fattore umano in una struttura ricettiva. In ogni caso, è evidente che il turismo sostenibile è in crescita e che gli hotel possono fare la differenza, oltre a offrire riposo e ristoro ai viaggiatori.

Ne è convinta anche Petra Hedorfer, Ceo dell’Ente Germanico per il Turismo. Affermando che i viaggiatori stranieri vedono la Germania al terzo posto per quanto riguarda le offerte di turismo sostenibile in Europa, in una recente intervista ha riportato un’analisi di Ipk International per cui sostenibilità, clima e ambiente sono temi fondamentali per l’80 percento dei viaggiatori internazionali all’estero.

Circa il 40 percento – ha proseguito – si aspetta offerte ampie e convenienti, mentre addirittura il 90 percento desidera combinare un viaggio in città con un soggiorno in una regione rurale, prolungando così la vacanza e riducendo la produzione di CO2.

Per via di questi fattori, Hedorfer vuole lanciare nel 2023 due campagne con un focus verde: quella di sostenibilità Feel Good, che promuove offerte nel rispetto di clima e ambiente ed Embrace German Nature con cui si mostrano varietà e unicità dei paesaggi tedeschi.

Gli Alberghi Green

Nell’intento di affrontare le sfide dello sviluppo sostenibile e della green economy sul terreno di gioco del turismo, parte a Cesenatico il progetto Alberghi Green proposto dalla multiutility HeraLab, promosso da varie realtà come il Gruppo Hera e sostenuto dal Comune e da Adac-Federalberghi.

Il piano è finalizzato alla creazione di una rete di alberghi che abbiano a cuore ambiente, sostenibilità ed economia circolare. Il progetto pilota durerà fino al 31 dicembre di quest’anno e coinvolgerà un gruppo selezionato di alberghi in tre fasi precise.

Si parte con l’analisi degli indicatori di prestazione per valutare e individuare comportamenti utili a migliorare i parametri di sostenibilità e circolarità.

La seconda fase è il monitoraggio dei dati, opzionando dei benchmark di riferimento e obiettivi di miglioramento.

Il terzo step è l’elaborazione delle statistiche e la comunicazione a clienti e stakeholder degli impegni presi e degli obiettivi raggiunti dagli alberghi su economia circolare e sostenibilità.

Iniziative, progetti e statistiche di questo rilievo rendono possibile a chi viaggia puntare sul turismo sostenibile, così come scegliere un hotel che rispecchi la propria idea di Green ed economia circolare.

Viaggare consapevoli e rispettando l’ambiente è dunque possibile: in Europa si compiono già passi avanti, pronti per un 2023 più verde degli altri.

Crediti immagine: Depositphotos

Condividi: