Home Eco Lifestyle Vacanza in bicicletta in Germania: qualche spunto per iniziare a pianificarla

Vacanza in bicicletta in Germania: qualche spunto per iniziare a pianificarla

germania in bicicletta
Immagine di Mountainbikepark Pfälzerwald e.V., Andreas Meyer, World of Mtb

La Germania è ricca di percorsi e strutture adatti ad accogliere i ciclisti. Così, gli amanti delle due ruote possono concedersi una vacanza rispettosa dell’ambiente, immersi nella natura e nelle bellezze che le città tedesche possono offrire. Ospitalità, sicurezza e divertimento: ecco alcuni tragitti da non perdere.

Siete già in pista per pianificare le vacanze in bicicletta? Quest’anno la meta ideale potrebbe essere la Germania: che offre oltre 250 itinerari ciclabili a lunga percorrenza. Per tutto il Paese è, infatti, possibile spostarsi pedalando attraverso diversi paesaggi naturali.

Inoltre, lungo il tragitto ci sono circa 4.700 bed-and-bike, dove potersi fermare per usufruire dei servizi speciali per ciclisti e incontrare altri compagni di viaggio appassionati del mondo delle due ruote.

In caso di necessità, la vostra bicicletta può anche prendere il treno. Infatti, in Germania i mezzi di trasporto leggeri possono essere trasportati sui mezzi pubblici: un vantaggio per chi vuole fare grandi spostamenti senza però rinunciare alle pedalate. La giusta combo per un viaggio ecologico.

Piste ciclabili in Germania, quali percorsi scegliere

Romantische Strasse, non solo a San Valentino

Dal 1950, la Romantische Strasse è diventata una delle strade panoramiche più popolari in Germania, complice il paesaggio mozzafiato adatto anche agli amanti della bicicletta.

Il percorso ha inizio a Würzburg, patrimonio Unesco, passa per Rothenburg ob der Tauber, cittadina dal fascino medievale e arriva fino a Füssen. Ma prima di terminare regala ai ciclisti un’attrazione d’eccezione: il castello di Neuschwanstein.

Per i ciclisti che puntano a un percorso romantico, l’itinerario dei 100 castelli – nel Münsterland – è certamente da considerare.

Quattro anelli di piste ciclabili e sentieri asfaltati interconnessi e prevalentemente pianeggianti: i ciclisti possono scegliere il proprio punto di partenza, con la sicurezza di avere a disposizione una grande varietà di strutture attrezzate.

Ad accoglierli anche un panorama che rievoca scenari fiabeschi.

vacanze in bicicletta germania
Immagine di Dzt – Francesco Carovillano

Berlino – isola di Usedom: la pista ciclabile tra città e brezza marina

Per chi parte da Berlino e vuole poi immergersi nella natura, c’è una pista ciclabile che conduce fino all’isola di Usedom (situata sul mar Baltico caratteristica anche per i suoi 42 km di spiagge bianche).

Per raggiungerla si pedala attraverso foreste e colline e si attraversano il Parco Naturale di Barnim e la Riserva della Biosfera di Schorfheide-Chorin, che deve il suo volto attuale alla più recente era glaciale, che ne ha modellato il paesaggio.

Allgäu Cycle Loop: un percorso a quattro stelle

L’Adfc (Allgemeiner Deutscher Fahrrad-Club) gli ha assegnato quattro stelle e non è difficile capire il perchè: il percorso ciclabile si estende per 475 km attraverso un paesaggio lussureggiante.

Di un verde mozzafiato, la Regione dell’Allgäu offre ai ciclisti un tragitto variegato tra rovine – famose quelle del castello di Falkenberg – e vista panoramica sulle Alpi. Da non perdere la città di Kempten, una tra le più antiche di tutta la Germania

Pista ciclabile dell’Isar: per chi ama le montagne

Seguendo il fiume Isar – che dall’Austria scorre verso la Germania – i ciclisti iniziano il proprio viaggio dal Parco Alpino del Karwendel in Baviera.

Le biciclette attraversano prati e fattorie tipici dell’Alta Baviera: qui, le birrerie all’aperto rappresentano il giusto spot per assicurarsi un po’ di riposo.

Tra le città da non perdere vanno citate Freisig – la città più antica lungo l’Isar – e Monaco, la capitale bavarese. Prima di tornare a casa, però, il percorso conduce al meraviglioso paesaggio dell’area che circonda l’estuario dell’Isar, caratterizzato da prati fluviali.

#GermanySimplyInspiring: altri articoli...

Condividi: