Home Imprese Sostenibili Visitare la Germania è sempre più accessibile a tutti. Anche dal punto...

Visitare la Germania è sempre più accessibile a tutti. Anche dal punto di vista economico

germania accessibile
Immagine di GNTB, Jens Wegener

La Germania diventa sempre più green e accessibile a tutti, anche dal punto di vista economico con il nuovo D-Ticket, lo speciale biglietto unico a 49 euro al mese.

Fare in modo che le bellezze naturali siano accessibili a tutti. E una delle qualità in cui la Germania eccelle è proprio l’accessibilità, così che per tutti i visitatori diventa possibile esplorarne i paesaggi unici, tra valli montane, panorami costieri e riserve naturali incontaminate.

Dal primo di maggio, tutto questo sarà accessibile anche dal punto di vista economico: basta acquistare il nuovo D-Ticket, lo speciale biglietto unico a 49 euro al mese che permette di viaggiare sull’intero territorio nazionale e per un numero illimitato di viaggi al mese su tutti i treni (in seconda classe), autobus, metropolitane e altri mezzi del trasporto pubblico urbano, locale e regionale di Deutsche Bahn e dei suoi partner (esclusi, quindi, solo autobus e treni a lunga percorrenza quali EuroCity, InterCity e InterCityExpress).

Porte aperte ai viaggiatori con disabilità

I visitatori con disabilità possono godersi una vacanza spensierata in Germania, dove negli ultimi anni sono aumentate le alternative per organizzare un viaggio in sicurezza e comodità. Online, inoltre, è possibile trovare tutte le informazioni nella sezione dedicata agli alloggi sostenibili con tanto di cartina che li segnala e il link per accedere direttamente alla struttura turistica di accoglienza.

Per non vedenti e ipovedenti, per esempio, molti percorsi naturalistici sono stati dotati di sistemi di guida avanzati che permettono di vivere la natura.

Per chi dipende da una sedia rotelle, non mancano le alternative: per vivere i panorami tedeschi e celebrare la Giornata della Terra, le strutture attrezzate consentono di percorrere sentieri escursionistici accessibili. Ne sono un esempio quelli in cima agli alberi, che sono privi di gradini e hanno una pendenza massima del 6%.

E, per gli amanti del mare, è possibile avvicinarsi alle onde noleggiando una sedia a rotelle da spiaggia. Oppure, ancora, navigare attraverso laghi e fiumi su una barca da turismo o alloggiare in una casa galleggiante tutta su un piano.

Sempre più musei e tour guidati offrono più alternative per permettere a visitatori non udenti di scoprire la cultura e il territorio della Germania. Dall’accompagnamento di interpreti della lingua dei segni, a video esplicativi facilmente scaricabili sul proprio telefono, fino a tour specifici condotti da guide non udenti qualificate.

La stessa attenzione è dedicata anche all’accomodazione, resa accessibile e confortevole grazie all’eliminazione di barriere architettoniche e alla disponibilità di camere da letto adeguate. Ultima novità in tema di hospitality sono i campeggi barrier-free, di cui sono pioniere le apprezzate mete turistiche di Baviera, Sassonia e Brandeburgo.

La società tedesca è sempre più consapevole delle esigenze di tutti. Un’attenzione dalle ricadute positive anche per chi sceglie la Germania come meta per le proprie vacanze.

Non a caso, negli anni questo lavoro è stato riconosciuto anche dal prestigioso Access City Award, il concorso della Commissione Europea per le città accessibili, che nel 2023 ha conferito una menzione speciale ad Amburgo per il suo impegno nel migliorare l’accessibilità agli ambienti edificati.

Turismo sostenibile, la ricetta della Germania

Le strutture alberghiere tedesche assicurano ai propri ospiti esperienze di alta qualità e rispettose dell’ambiente. Infatti, le grandi catene si impegnano nella riduzione delle emissioni di CO2 grazie all’uso di tecnologie moderne, che assicurano una gestione consapevole dell’ambiente. Anche nelle strutture più piccole non mancano le iniziative nel rispetto della sostenibilità.

Ne sono un chiaro esempio strutture come il Bio-Thermalhotel Falkenhof, Bad Füssing, che utilizza energia rinnovabile  e la pensione LindenGut, nell’Assia. Le emissioni di CO2 dell’intero hotel ammontano a soli 7,5 kg per ospite e sono completamente compensate.

Una filosofia, quella tedesca, che permette di celebrare il turismo sostenibile anche in città. Su tutto il territorio nazionale si stanno sperimentando nuove forme di insediamento adatte a favorire un ambiente urbano piacevole. Dalla mobilità elettrica, alle oasi verdi, il viaggio in città può compiersi nel rispetto dell’ambiente.

Dunque, concedetevi il tempo per vivere e visitare l’atmosfera green e multiculturale della Germania e, così, riconoscere tutte le meraviglie di cui la Terra ci omaggia. Dal prossimo 1° maggio è ancora più facile: grazie al nuovo D-Ticket, lo speciale biglietto unico, è possibile viaggiare per l’intero Paese con i mezzi del trasporto pubblico locale e regionale a soli 49 euro al mese, rispettando il clima e guadagnandoci in comodità.

#GermanySimplyInspiring: altri articoli...

Condividi: