Home Eventi A Orticolario 2023 non si sprecherà né acqua né energia

A Orticolario 2023 non si sprecherà né acqua né energia

Orticolario 2023 - presentazione

Torna a fine settembre 2023 a Como Orticolario che quest’anno dedica attenzione al tema dell’acqua che, come sempre, sarà trattato con arte paesaggistica. Ma non è il solo elemento che sarà offerto al pubblico…

La 13esima edizione di Orticolario 2023 – a Cernobbio (in quel di Como) dal 28 settembre al 1 ottobre – si presenterà, come sempre, densa di fascino naturale, ma anche all’insegna della consapevolezza dell’efficienza idrica ed energetica.

Salvaguardia dell’acqua

La bellissima manifestazione organizzata a Villa Erba avrà quest’anno come tema il paesaggio d’acqua che Anna Rapisarda e Valentina Coppola, entrambe visual designer, hanno saputo racchiudere in una bellissima immagine, che farà da sfondo alla comunicazione.

D’altra parte, l’acqua è tema vitale per il florovivaismo. E lo sarà sempre di più. Per questo il giovane garden design Mirco Colzani, affezionato a Orticolario, ha avuto carta bianca per creare un paesaggio di piante e graminacee in grado di mostrare uno stile di giardino pronto a ogni evenienza climatica, ma soprattutto parco di acqua.

Sarà questo l’angolo del Www: acronimo che in questo caso si riferisce al World war water. Da segnalare anche Tritoniade, l’allestimento curato da Water Nursery con le sue piante nel Laghetto delle Carpe: ninfee rustiche e tropicali, Fior di Loto, piante palustri, papiri, colocasie, tra cui esemplari unici in Europa, compongono uno scenario che invita a dedicare tempo a sé stessi.

Ancora in tema acqua vale la pena visitare il progetto Tecnogoccia di Tiziano Pedrazzoli di TiEvent per imparare a non perdere neanche una goccia.

Orticolario 2023 - presentazione di Moris Mantero
Moritz Mantero

Moda naturale

Ma quest’anno con Orticolario c’entra anche, pesantemente, la moda. E non solo perché la Mantero Spa da sempre appoggia la manifestazione con anima e corpo (come sottolinea Lucia Mantero, owner della omonima Spa e figlia del ideatore di Orticolario, il presidente Moritz Mantero), ma anche perché il premio Per un Giardinaggio Evoluto 2023 va ad Antonio Marras.

Certo, lui non è un paesaggista ma – si legge nella motivazione – “Marras promuove la sostenibilità ambientale e sociale, creando opere d’arte attraverso la moda e la collaborazione con artisti contemporanei“.

Efficienza energetica a Villa Erba

La manifestazione, come sempre, gode del supporto e patrocinio di molte aziende in un tipico spirito di supporto dello sviluppo territoriale.

A Elmec Solar è affidata l’anima tecnologica che a Villa Erba si sta rinforzando con l’installazione di un parco fotovoltaico nell’area parcheggi, fortemente voluto dal presidente uscente Filippo Arcioni.

Alessandro Villa, Ceo di Elmec Solar sottolinea il legame strettissimo fra le piante – tema di primaria attenzione per Orticolario – e l’energia prodotta dal fotovoltaico che “ci ha portato anche quest’anno a decidere di essere presenti a questa manifestazione: entrambi sono argomenti strettamente correlati con l’ambiente.

Di entrambi c’è un grande bisogno non solo per raggiungere gli obiettivi di riduzione di CO2 ma anche per rimettere a posto la nostra casa comune. Basti dire che l’82% dei tetti delle case e delle aziende è ancora libero e mancano almeno trilione di alberi per fermare la crescita di anidride carbonica“.

Elmec Solar sarà, dunque, presente con un evento dedicato alle aziende del tessile, tema tanto caro alla provincia di Como e di Varese e di grande valore nell’ambito della transizione energetica e ambientale.

A Orticolario 2023, insomma, non si sprecherà una goccia d’acqua e neppure una scintilla di energia.

Condividi: