Home Agricoltura 4.0 Insetti per una buona coltivazione: così nasce Zefiro

Insetti per una buona coltivazione: così nasce Zefiro

nasce zefiro dalla collaborazione tra koppert e opera
Immagine di Koppert

Koppert Italia e Opera Cro lavorano insieme per ottimizzare l’impiego degli organismi utili in agricoltura, soluzione ormai collaudata anche in pieno campo, sia in biologico che in produzione integrata.

Fitosanitari e biostimolanti avanti tutta per la cura e la salvaguardia delle colture. È con questo spirito che Koppert Italia, importante realtà nello sviluppo di soluzioni naturali per colture più sane e sicure e Opera Cro stanno lavorando per studiare soluzione che ogni agricoltore potrà così impiegare in autonomia per combattere in maniera naturale gli attacchi di insetti.

A prima soluzione che nasce da questa collaborazione è Zefiro, il prototipo di distributore dedicato specificatamente alla diffusione di organismi utili su colture a pieno campo.

Uno strumento che dovrebbe  permettere di superare i limiti dati dall’impiego dei droni qualora il ricorso agli stessi risultasse problematico, come per esempio in caso di aree in cui è vietata l’irrorazione aerea o il volo.

Le due aziende lavorano insieme per ottimizzare l’impiego degli organismi utili in agricoltura, soluzione ormai collaudata anche in pieno campo sia in biologico che in produzione integrata.

Quella di ricorrere agli organismi utili in agricoltura è a tutti gli effetti una tecnologia sostenibile, che comunque – sottolineanano in Koppert Italia – a sua volta deve essere applicata in maniera ragionata e intelligente senza commettere gli errori del passato in cui i prodotti erano impiegati a pioggia su ettari ed ettari.

Zefiro, interventi mirati e sostenibili per l’agricoltura

Koppert e Opera mostrano che nelle prove quotidiane va abbinato il principio di efficacia quello di precisione e giusta misura, per ridurre le quantità di formulato impiegate o le aree di terreno coinvolte nel trattamento.

A tale scopo è stata posta grande attenzione al sistema di soffiaggio al termine del quale l’aerodinamica degli ugelli è stata studiata per indirizzare gli organismi utili nel punto desiderato considerando la traiettoria di volo al netto della velocità di uscita, un’irrorazione che avviene sfruttando un flusso d’aria costante e moderato per ottenere massimi livelli di precisione e non provocare shock agli organismi distribuiti tali da comprometterne l’efficacia.

Altra area di grande attenzione è quella del serbatoio le cui geometrie e flussi d’aria interni hanno l’obiettivo di mantenere distribuiti omogeneamente gli organismi utili, che possono inoltre godere di una temperatura costante e atta a mantenere le condizioni di esercizio.

I primi test condotti hanno testato la distribuzione di Spidex Vital (Phytoseiulus persimilis) su pomodoro da industria per il controllo di ragnetto rosso (Tetranychus urticae).

I risultati mostrati sono stati davvero interessanti e l’usabilità ha riscosso commenti molto positivi dagli operatori. Il contributo di Zefiro per un’agricoltura sostenibile è solo all’inizio perché gli ingegneri stanno già sviluppando le innovazioni necessarie per utilizzarlo anche su altre colture.

Condividi: