Home Green Jobs Formazione tecnica specializzata nel settore dei materiali innovativi: la realtà di Its...

Formazione tecnica specializzata nel settore dei materiali innovativi: la realtà di Its Marche Academy

its marche
Studenti in visita presso una delle aziende aderenti (Inim)

Il mercato del lavoro cerca oggi professionalità specializzate nel settore della sostenibilità, con un’alta competenza tecnica sui materiali innovativi: ecco perché i percorsi di formazione per queste nuove professioni sono innovativi e molto ricercati.

Prendono il via a fine mese i nuovi corsi dell’Its Marche Academy per formare i giovani a figure oggi molto ricercate: tecnico superiore per l’automazione e i sistemi meccatronici (smart technologies e materiali innovativi) e tecnico per l’innovazione dei processi (ecosostenibilità e innovazione dei materiali polimerici).

Si tratta di una novità importante per due indirizzi che hanno riscosso subito successo, visto il boom di iscrizioni; per ognuno dei due corsi ci sono 25 posti e la possibilità di avere 5 uditori.

L’Its Tecnologia & Made in Italy è un istituto superiore che realizza percorsi biennali post diploma, coprogettati con le imprese e le università del territorio, per corrispondere alle esigenze dei settori strategici dell’economia marchigiana e quindi a un proficuo inserimento nel mondo del lavoro.

Questi due nuovi corsi inizieranno a ottobre nella sede di Ascoli Piceno e le lezioni prenderanno il via il 30 ottobre, mentre dopo circa tre mesi partiranno gli stage.

Nello specifico il tecnico superiore per le S.T.M.I è un tecnico meccatronico focalizzato sulla filiera dei materiali innovativi, in particolare dei compositi, e nella cornice dell’Industry 4.0: robotica industriale, IoT, lavorazione dei materiali tradizionali e innovativi e Ict (Information and Communication Technologies).

Invece, il tecnico superiore in ecosostenibilità e innovazione dei materiali polimerici è una figura che conosce in maniera dettagliata il processo di produzione con tecniche innovative negli ambiti del riciclo e del riuso, della formulazione, del controllo di qualità, in grado di fare la scelta ottimale dei materiali (termoplastici e termoindurenti) nel rispetto dell’ambiente e nell’analisi del ciclo di vita dei prodotti.

Il percorso e il titolo di studio

I corsi hanno un esame finale che consente di ottenere il Diploma di Tecnico Superiore con la certificazione delle competenze corrispondenti al V livello del Quadro europeo delle qualifiche – Eqf (European Qualifications Framework).

In un mercato del lavoro che si sta sempre più evolvendo alla ricerca di professionalità che operino nel settore della sostenibilità e altamente specializzate a livello tecnico, nuovi percorsi di formazione di questo tipo sono decisamente innovativi e ricercati, non a caso il livello di occupazione a fine percorso è del 95% dei diplomati.

Il percorso di studio prevede 1.800 ore di teoria e laboratori e 900 ore di tirocinio aziendale, grazie all’accordo stipulato con circa venticinque aziende del territorio che instaureranno gli stage con i ragazzi.

its marche
Studenti in visita presso una delle aziende aderenti all’iniziativa

La partnership è stata ufficializzata alla presenza di Simone Ferraioli, presidente Confindustria Ascoli Piceno, Stefano Zannini, presidente Fondazione Its Marche Academy Tecnologia e Made in Italy, Roberta Faraotti, vicepresidente di Confindustria Ascoli Piceno e Patrizia Palanca, direttore dei corsi Its di Ascoli Piceno.

Dichiara proprio quest’ultima: “Grazie agli Its sta finalmente prendendo piede anche qui da noi la formula dell’apprendistato duale, che permette di trasformare le ore di tirocinio in tempo retribuito da parte dell’azienda“.

Il titolo di studi ottenuto apre le porte a molteplici contesti come: laboratori tecnici di analisi, dalle aziende produttrici di compound a quelle di trasformazione dei polimeri, da imprese che gestiscono il controllo dei sistemi produttivi e i controlli di qualità a realtà che gestiscono e organizzano la manutenzione.

Sottolinea Roberta Faraotti, vicepresidente e delegata all’education in Confindustria Ascoli Piceno: “Credo che siamo riusciti finalmente a far vedere questi percorsi con una luce diversa, che poi è quella reale. Il concetto che ci sforziamo di ribadire è che non sono percorsi di serie B ma che, al contrario, forniscono prospettive occupazionali spesso al disopra dei percorsi di laurea, sia da un punto di vista dei tempi (in due anni ci si avvia al lavoro) sia da un punto di vista della retribuzione che ormai non vede quasi più differenze rispetto a quella dei neo-laureati“.

» Leggi tutti gli articoli di Materiali innovativi (#materialiinnovativi)

Luisa Prina CeraiLuisa Prina Cerai: piemontese trapiantata a Milano, storica dell'arte, lavora come freelance nella comunicazione tra uffici stampa e digital. Si occupa di circular storytelling come consulente e nel suo progetto instagram @Pensierocircolare | Linkedin
Condividi: